Amap, gli ex Aps passeranno da tempo parziale a tempo pieno

L'indicazione è arrivata dal Comune, socio di maggioranza dell'azienda acquedotto. Per il sindaco Leoluca Orlando "si tratta di un passaggio importante per garantire il raggiungimento dei livelli di produttività"

L'Amap trasformerà i contratti di lavoro del personale ex Aps da tempo parziale a tempo pieno. L'indicazione è arrivata dal Comune, socio di maggioranza dell'azienda acquedotto. "Inoltre si procederà alla copertura mediante selezioni dei posti in organico vacanti e all’attuazione di tutte le altre misure organizzative in materia di personale". Così l'amministratore unico Alessandro Di Martino, che ha comunicato ai sindacati l'entrata in vigore dall'1 aprile prossimo dell'accordo collettivo già sottoscritto.

Per il sindaco Leoluca Orlando "si tratta di un passaggio importante per garantire il raggiungimento dei livelli di produttività e qualità richiesti all'azienda e a garanzia dei diritti dei lavoratori e dei rapporti sindacali".

Così il capogruppo del Mov139 Sandro Terrani: "La deliberazione  dell'assemblea dei soci consentirà, oltre al full time per gli ex Aps, i passaggi di livello dei dipendenti che da 25 anni non hanno mai avuto riconoscimenti di carriera e l'aumento dei permessi retribuiti. Gli atti deliberativi necessari ed ogni altro provvedimento saranno adottati entro il 15 aprile. Un passaggio che ritengo sia fondamentale per Amap, poiché aumenterà i già eccellenti livelli di produttività raggiunti, malgrado con una parte dell'organico a tempo parziale è riuscita nel frattempo a gestire oltre a Palermo altri 34 Comuni della provincia, anche per l'abilità e la professionalità dimostrata dall'ex amministratore unico Maria Prestigiacomo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I nuovi vertici dell’Amap non possono limitarsi a dichiarazioni d’intenti. Ora servono fatti, come l’attuazione dell’accordo sottoscritto nel 2018”, dichiarano Nino Musso (Filctem Cgil), Andrea Perrone (Femca Cisl) e Maurizio Terrani (Uiltec Uil) . “Ci è stato assicurato - continuano i sindacati - che il 1 aprile sarà avviato l’iter di attuazione dell’intesa siglata lo scorso anno fra azienda e organizzazioni sindacali che prevede i riconoscimenti di mansioni svolte dai lavoratori, la trasformazione dei contratti dei dipendenti ex Aps da tempo parziale a tempo pieno e l’aumento dei permessi per il personale ex Amia. Vigileremo affinché l’azienda mantenga gli impegni assunti”. Per i sindacati, “è ormai imprescindibile che l’Amap sia gestita secondo criteri industriali e autonomi”. “va pubblicato il bando per la selezione del direttore generale e dei dirigenti tecnici - affermano Musso, Perrone e Terrani - e che sia portato a termine il completamento dell’organizzazione aziendale”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, coinvolto il cantante De Martino: morto un sessantenne

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Apre a Palermo l'Antica pizzeria da Michele, dopo Napoli è l'unica del Sud Italia

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Gli insulti, la sparatoria in piazza e la chiamata al 112: "Questa è l'arma con cui l'ho ucciso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento