Alzheimer, 16 pazienti al centro Asp “Un servizio per le fasce deboli”

Soddisfatto il direttore generale dell'Asp, Salvatore Cirignotta, che vede crescere di giorno in giorno sia le richieste che le approvazioni per la struttura aperta da un paio di settimane

Un anziano affetto dal morbo di Alzheimer

Sono già sedici i pazienti al Centro diurno Alzheimer dell’Asp di Palermo. La struttura ha aperto i battenti da un paio di settimane ed il numero di ospiti “cresce di giorno in giorno” come ha sottolineato il Direttore generale dell’Asp, Salvatore Cirignotta: “L’apprezzamento manifestato da pazienti e familiari – ha aggiunto- ci conferma la validità di un servizio rivolto ad una delle fasce più deboli della popolazione”. Dei sedici pazienti sei usufruiscono anche del servizio mensa e 7 del trasporto gratuito con un apposito mezzo. La struttura, finanziata con fondi della legge 328 assegnati al Distretto sociosanitario 42, è gestita dall’Asda onlus che si è aggiudicata l’apposita “procedura aperta” per l’affidamento del Servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al Centro diurno si accede per il tramite delle Unità Valutative Alzheimer (UVA) con richiesta di visita geriatrica e valutazione cognitiva effettuata dal Medico di Medicina Generale del paziente. Nell’ambito del progetto, ognuna delle tre U.V.A. dell’Asp è stata potenziata con un amministrativo ed uno psicologo in più..  “Ci sono tutti i presupposti – ha spiegato Cirignotta –  affinché si raggiunga a breve l’obiettivo assistenziale di 25 pazienti giornalieri fino ad un massimo di 50 diversi pazienti settimanali. La finalità del nuovo servizio è di rallentare il declino cognitivo e di migliorare la qualità della vita del paziente e della sua famiglia”. Il Centro, all’interno del quale lavora un’equipe multidisciplinare, è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18. Previste attività “occupazionali” come laboratorio sensoriale, laboratorio creativo, ortoterapia e giardino terapeutico, oltre ad attività di stimolazione cognitiva per migliorare memoria, linguaggio ed attenzione. E’ garantito anche un servizio gratuito di trasporto dei pazienti dalla propria abitazione alla sede del Centro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • Incidente in viale Lazio, con la Vespa si scontra con un’auto: morto 15enne

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento