Cronaca Uditore-Passo di Rigano / Viale Leonardo da Vinci

Intere zone al buio dopo l'alluvione: riaccesi 600 punti luce, Amg in azione al Cep

Una trentina i guasti provocati da pioggia e allagamenti. Le squadre sono già intervenute nel sottopassaggio di via Leonardo da Vinci, nella zona di Baida-Boccadifalco e al Foro Italico. Il presidente Butera: "Man mano che proseguono riparazioni e controlli, rileviamo disservizi causati dal nubifragio"

Oltre 600 punti luce riaccesi e interventi di riparazione che proseguono a ritmi serrati sugli impianti della pubblica illuminazione danneggiati dal violento nubifragio della scorsa settimana. Gli operatori di Amg Energia sono al lavoro senza sosta con ripristini e verifiche a tappeto su cabine e quadri di alimentazione: le attività più urgenti completate hanno riguardato, oltre all’illuminazione del sottopassaggio di via Leonardo da Vinci, anche la zona di Baida-Boccadifalco e di Foro Umberto I che erano rimaste del tutto al buio, la parte alta di corso Calatafimi e traverse, quella di via Uditore e di via Notarbartolo. Gli interventi sono in corso nel quartiere Cep, da via Michelangelo a via Conceria, nella zona di via Perpignano e nel quartiere Villaggio Santa Rosalia.

Il bilancio del nubifragio del 15 luglio è stato pesante: una trentina i guasti provocati da pioggia e allagamenti soprattutto nelle zone limitrofe alla direttrice via Belgio-svincolo Bonagia. “Siamo subito intervenuti con la messa in sicurezza degli impianti dove la situazione era più critica, con la riattivazione di quelli che si erano spenti per l’avvio dei meccanismi di protezione e con immediate riparazioni - dice il presidente di Amg Energia, Mario Butera - In piena emergenza abbiamo effettuato almeno una quarantina di interventi urgenti. La situazione rimane estremamente dinamica, perché man mano che proseguono riparazioni e controlli, rileviamo disservizi causati dal nubifragio. Le squadre continuano a lavorare a oltranza per risolvere le criticità presenti”.

Riparazioni completate nella zona di Baida-Boccadifalco con la riaccensione di circa 340 punti luce e interventi specifici, per la sostituzione di componenti guaste, effettuati nelle vie Baracca, San Martino e De Pinedo, in Foro Umberto I (riaccesi 60 punti luce), in zona Notarbartolo (circuito Boito-Notarbartolo) con la riaccensione di 80 punti luce. Un intervento di grossa entità si è concluso in zona Uditore su tre circuiti che alimentano gli impianti di illuminazione delle vie Uditore-Badia-Mammana e traverse, dove sono stati riaccesi circa 200 punti luce, e nella zona compresa fra la parte alta di corso Calatafimi-via Paulsen-via Terranova: qui sono stati riparati e rimessi in funzione entrambi i circuiti primari che alimentano i punti luce. 

Un grosso intervento di riparazione è in corso nel quartiere Cep nella zona di via Michelangelo-Brunelleschi e di via Michelangelo-Conceria e per la riparazione di guasti in via Trabucco, in via Dogali, in via Aleardi. Gli operatori di Amg Energia sono al lavoro anche su uno dei circuiti che alimentano la zona di via Perpignano-via Zisa e nella zona di Villaggio Santa Rosalia, sul circuito Montegrappa-Monfenera1. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intere zone al buio dopo l'alluvione: riaccesi 600 punti luce, Amg in azione al Cep

PalermoToday è in caricamento