Cronaca

Bomba d'acqua, parla il prefetto: "Non ci sono vittime nel sottopasso allagato"

Le operazioni di dragaggio delle idrovore in viale Regione Siciliana sono a buon punto e arriva la conferma che non ci sono morti: "I vigili del fuoco - dice Giuseppe Forlani - hanno completato il prosciugamento, per fortuna non sono stati rinvenuti corpi senza vita"

Adesso è ufficiale: non ci sono state vittime nel violento nubifragio che si è abbattuto mercoledì pomeriggio sulla città. Lo ha confermato all'Adnkronos è il prefetto Giuseppe Forlani, che ha seguito dal primo momento da vicino le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco e delle forze dell'ordine.

Mercoledì pomeriggio Forlani ha anche convocato l'unità di crisi. In viale Regione Siciliana le operazioni di dragaggio delle idrovore sono ancora in corso, ma alle 6 di questa mattina l'altezza dell'acqua era di 40 centimetri e non c'erano più auto allagate.

"Le operazioni di prosciugamento erano finalizzate a verificare la testimonianza di un cittadino che ha raccontato di avere visto delle persone nel sottopasso allagato - dice il prefetto - le operazioni sono state avviate subito e via via che si procedeva si alimentava la speranza che non ci fossero decessi. Però la conferma si poteva avere solo alla fine".

"Stamattina alle 6 - conclude Forlani - il comandante provinciale dei vigili del fuoco Carrolo mi ha informato che ha completato il prosciugamento e dunque adesso si può escludere che ci siano state vittime, dal momento che non sono stati rinvenuti corpi senza vita, per fortuna".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba d'acqua, parla il prefetto: "Non ci sono vittime nel sottopasso allagato"

PalermoToday è in caricamento