Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Libertà

Allattamento: base per la vita, il convegno nel Complesso monumentale dello Steri

L’università e i Rotary dell’area Panormus e la proposta di promuovere la consapevolezza del valore nutrizionale del latte materno e di garantire uno sviluppo ottimale del bambino

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Partecipato convegno quello tenutosi presso la Sala delle Capriate, del Complesso Monumentale dello Steri (sede del rettorato dell’Università di Palermo), dal titolo “Allattamento: base per la vita”, dedicato al ruolo dell’allattamento nel processo di crescita del neonato. L’iniziativa, patrocinata dall’Università degli Studi di Palermo, si è proposta di promuovere la consapevolezza in merito al valore nutrizionale del latte materno al fine di garantire uno sviluppo ottimale del bambino, riducendo nelle generazioni future l'incidenza di malattie non trasmissibili (NCD), spesso connesse a una errata nutrizione nelle prime fasi di vita.

L’ evento è stato patrocinato dal Rotary Club Palermo Ovest e dai Rotary Clubs Palermo Nord, Palermo Monreale, R.C. Palermo Sud, R.C. Palermo Agorà, R.C. Palermo Parco delle Madonie, R.C. Costa Gaia, R.C. Cefalù, R.C. Termini Imerese, R.C. Palermo Mondello, R.C. Palermo Montepellegrino, R.C. Colonne d'Ercole; altri co-organizzatori, tra gli altri, l’Inner Wheel di Palermo Centro, l’Inner Wheel Terrae Sinus FIDAPA Palermo Felicissima, l’Associazione Professione Genitori, l’Associazione Cerchi di Vita, l’Associazione Baloo, il Gruppo maternage Le Balate, l’Associazione Mani di Mamma, l’Associazione Georgia, la SIMP (Società Italiana Medicina Perinatale) e l’AIDM (Associazione Italiana Donne Medico).

Ad introdurre i lavori il governatore del Distretto 2110 G. Sallemi, il prof. M. Gruttadauria e la prof. A. Turco. Moderatori M.R. D'Anna, direttore dipartimento materno infantile, Ospedale Buccheri La Ferla, M.L. Di Liberti, direttore DASOE, assessorato della Salute Regione Sicilia, L. Alio, direttore UOC Ginecologia Ostetricia ARNAS Civico Palermo. Tutte apprezzate le relazioni: “L'allattamento materno tra tutela della salute e promozione”, relatore G. Corsello, Ordinario di Pediatria, Università degli Studi di Palermo; “Utilizzo clinico del latte umano: esperienza della banca del la tte presso u.t.i.n. ospedale buccheri la ferla” relatori l. Kasmienska, Dirigente Medico Dipartimento Materno Infantile, Ospedale Buccheri La Ferla e N. Chianchiano, Dirigente medico Dipartimento Materno Infantile, Ospedale Buccheri La Ferla; “Progetto "via lattea": accolta a domicilio del latte materno donato” relatori Padre Alberto Angeletti, Rev. Priore Ospedale Buccheri La Ferla e M. Pandolfo, Dirigente Medico Dipartimento Materno Infantile, Ospedale Buccheri La Ferla, Rotary Club Palermo Ovest; “L'importanza della amministrazione regionale nelle politiche dl promozione dell 'allattamento”, relatore D. Segreto, Dirigente DASOE Assessorato della Salute Regione Sicilia; “La policy aziendale”, relatore G. Canzone, Direttore U.O.C. Ginecologia e Ostetricia, Termini Imerese. Lodevole anche i contenuti della tavola rotonda con i “Progetti per promuovere l'allattamento per sostenere il diritto ad un futuro più sano”. Moderatori: R. Venezia, Direttore U.O.C. Ginecologia e Ostetricia Policlinico Palermo, N. Cassata, Direttore UO C Azienda Osp. Cervello Presidente SIP Regione Sicilia, S. Incandela, Direttore U.O.C. Ginecologia e Ostetricia, Sciacca - Segretario Regionale A.O.G.O.I. Sono intervenuti: G. Pinna, Responsabile U.T.I.N. Ospedale Buccheri La Ferla; M. Catania, Dirigente Medico Dipartimento Materno Infantile, Ospedale Buccheri La Ferla G. Giordano, Dirigente Medico U. T.I.N. Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello; i Presidenti dei Rotary Clubs dell’Area Panormus, i presidenti Inner Wheel, il presidente FIDAPA.

Interessanti le conclusioni affidate a A. Turco, Delegata Salute Materna e Infantile, Rotary Distretto 2110 e a G. Sallemi, Governatore Distretto Rotary 2110 Sicilia Malta. Per il presidente del Club Rotary Palermo Montepellegrino, co-organizzatore dell’appuntamento scientifico “l'evento nasce dalla evidenza, confortata da numerosi studi condotti nel corso degli ultimi decenni, dell'esistenza di una relazione tra errata nutrizione nelle prime fasi di vita e incremento dell'incidenza delle malattie non trasmissibili (NCD). È essenziale migliorare le condizioni nutrizionali del neonato e del bambino, al fine di ridurre l'incidenza di malattie nelle generazioni future”. Il latte materno di una donna in salute e con una corretta alimentazione è, infatti, senza dubbio il miglior modo di nutrire un neonato e di fornirgli tutti i nutrienti e i componenti bioattivi di cui necessita, per uno sviluppo ottimale del bambino. Secondo i dati riportati dalla Convenzione sui Diritti dell'infanzia e dell'adolescenza in Italia, il 90% delle madri inizia ad allattare in ospedale, ma al momento della dimissione la percentuale in alcune realtà italiane non supera il 30%. Benché l'allattamento nel primo semestre di vita sia in aumento, quello esclusivo, senza integrazioni con latte di formula, resta un evento poco frequente (afu).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allattamento: base per la vita, il convegno nel Complesso monumentale dello Steri

PalermoToday è in caricamento