rotate-mobile
Cronaca

Allarme crack a Ballarò, vertice in Prefettura: "Servono interventi mirati per contrastare lo stato di degrado"

La prevenzione e il contrasto alla tossicodipendenza, con uno specifico focus sull'emergenza nel quartiere popolare, sono stati al centro di un vertice convocato dal prefetto Maria Teresa Cucinotta

La prevenzione e il contrasto alla tossicodipendenza, con uno specifico focus sull'emergenza crack nel quartiere Ballarò, sono stati al centro di un vertice convocato dal prefetto di Palermo, Maria Teresa Cucinotta. Alla riunione, hanno partecipato, tra gli altri, gli assessori all'Urbanistica e all'Assistenza sociale, Maurizio Carta e Rosi Pennino; Claudia Caramanna, procuratore del Tribunale dei minorenni; Maria Elisa Beninati in rappresentanza del presidente del Tribunale dei minorenni; il questore Leopoldo Laricchia; il comandante provinciale dei carabinieri, generale Giuseppe De Liso, il comandante del nucleo di Polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza, colonnello Gianluca Angelini e don Enzo Volpe in rappresentanza dell’associazione Sos Ballarò.

"Nel corso dell’incontro - spiega una nota della Prefettura - è stata condivisa l’esigenza di un approccio integrato che coinvolga in un’azione sistemica attori istituzionali, forze di polizia, servizi sociali, Asp, comunità parrocchiali, scuola e componenti sociali che operano sul territorio". L'obiettivo è la prevenzione e il contrasto delle dipendenze patologiche, prendendo in carico "quel disagio diffuso e ricorrente" in quartieri, quale quello di Ballarò, connotati da "particolari fragilità sociali".

Il prefetto ha rimarcato l’esigenza di potenziare "la rete di prossimità nelle realtà territoriali, nelle quali è più pressante la richiesta di un intervento immediato, attraverso progettualità integrate che contemplino la tempestiva attivazione di punti di ascolto e di aggregazione, veicolo di un processo educativo e di crescita sociale, che accompagni la costante azione repressiva delle forze di polizia già impegnate quotidianamente sul territorio nel contrasto alla criminalità e ai traffici illeciti". Condivisa anche la necessità di avviare "mirati interventi di rigenerazione urbana, volti a contrastare lo stato di degrado e la marginalità, che concorrono al proliferare del disagio e dell’illegalità in particolare aree cittadine". La prossima riunione del tavolo è stata fissata per la metà di gennaio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme crack a Ballarò, vertice in Prefettura: "Servono interventi mirati per contrastare lo stato di degrado"

PalermoToday è in caricamento