rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Partanna-Mondello

Ferro di Cavallo, la bonifica adesso può decollare: Mondello l'aspettava da 20 anni

I primi risultati arriveranno entro la prossima estate. Ad occuparsi delle operazioni sarà un’associazione temporanea di imprese coordinata dalla Tecnologia & Ambiente srl di Putignano

Passo in avanti per la bonifica e la messa in sicurezza del canale Ferro di Cavallo, passato alla cronaca come uno dei problemi storici di Mondello e i vent’anni di attesa ne sono una dimostrazione. La Struttura contro il dissesto idrogeologico, guidata da Nello Musumeci, ha calendarizzato e rispettato le procedure. "E' stato infatti aggiudicato il Piano di caratterizzazione dei sedimenti presenti all'interno del canale di raccolta delle acque meteoriche - dicono dalla Regione - che permetterà di avere i primi risultati già entro la prossima estate. Ad occuparsene sarà un’associazione temporanea di imprese coordinata dalla Tecnologia & Ambiente srl di Putignano".

Nei mesi scorsi il governo regionale aveva deliberato il trasferimento di 5,5 milioni di euro dei fondi del Patto per il Sud all’Ufficio contro il dissesto idrogeologico diretto da Maurizio Croce, per progettare una soluzione definitiva; il Piano di caratterizzazione rappresenta il primo step per risolvere l’annoso problema degli allagamenti. 

L’analisi dei residui presenti nel canale - che si sviluppa per oltre due chilometri e che serve il bacino nord della città - consentirà di adottare le migliori soluzioni, provvedendo contestualmente alla eliminazione di detriti e rifiuti che ostruiscono il regolare deflusso delle acque. 

Così il sindaco Leoluca Orlando, l'assessore Maria Prestigiacomo e l'amministratore di Amap Alessandro Di Martino, in una nota: "L'avvio dell'attività di caratterizzazione dei detriti nel Ferro di Cavallo è un'ottima notizia che speriamo possa portare a una accelerazione di questo importante intervento. Intanto riteniamo indispensabile che prosegua la collaborazione fra Comune, Regione e Amap per condurre quegli interventi minimi di disostruzione del canale nella parte settentrionale, afferente alla piazza di Mondello, come misura necessaria di prevenzione in caso di eventi meteorologici eccezionali". Già a novembre l'Amap aveva avviato, con fondi stanziati proprio dall'Ufficio del Commissario Regionale, un primo intervento di rimozione dei rifiuti che aveva mostrato la necessità di proseguire nelle attività di disostruzione nel canale per favorire il deflusso delle acque meteoriche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferro di Cavallo, la bonifica adesso può decollare: Mondello l'aspettava da 20 anni

PalermoToday è in caricamento