Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Arenella-Vergine Maria / Piazza Vergine Maria

Torna l'incubo alga tossica a Vergine Maria, scatta il divieto di balneazione

Il Comune ha disposto l’affissione di cartelli nella spiaggia antistante la Tonnara Bordonaro nei quali si consiglia di non sostare nelle vicinanze: "Il pericolo scatta anche senza il contatto con l'acqua"

Torna a Palermo l'incubo alga tossica. Nella zona di Vergine Maria l'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente (Arpa) ha riscontrato, in un campione d'acqua di mare prelevato in un tratto di litorale, la presenza di Ostreopsis Ovata, nome scientifico dell'alga "tossica".

Per questo il Comune, con un'ordinanza comunale emanata oggi pomeriggio, ha disposto all'inizio e alla fine della parte di litorale interessata, ovvero nella spiaggia antistante la Tonnara Bordonaro, il divieto temporaneo di balneazione. Disposta anche l'affissione della segnaletica che avvisa i cittadini "di non sostare nelle immediate vicinanze della zona interessata al fenomeno in quanto la potenziale tossicità dell'alga si manifesta per inalazione quindi anche senza contatto con l'acqua".

"Abbiamo disposto - si legge nell'ordinanza a firma del sindaco Orlando - che l'Amat insieme ai vigili provvedano alla delimitazione della zona mediante appositi cartelli che dovranno rimanere affissi fino a quando l'Arpa Sicilia non avrà terminato gli esiti analitici che confermano valori inferiori al limite di soglia previsto dalla normativa. Sarà cura dell'Arpa informare l'Amministrazione comunale in merito alle risultanze delle analisi per l'emissione dei provvedimenti di competenza". Sui cartelli spunterà questa scritta: "Divieto temporaneo di balneazione, zona sottoposta a controllo analitico per fioritura algale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna l'incubo alga tossica a Vergine Maria, scatta il divieto di balneazione

PalermoToday è in caricamento