Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Torna l'incubo alga tossica a Sferracavallo, vietato fare il bagno

Il sindaco firma l'ordinanza: off limits il mare della borgata marinara, dove la densità della "pianta marina" ha fatto registrare livelli superiori al valore di attenzione. Toccherà adesso all'Amat collocare dei cartelli di divieto di balneazione

L’alga tossica torna a far paura, e mette le radici a Sferracavallo. Secondo gli ultimi rilevamenti dell’Arpa Sicilia effettuati tra il 6 e il 13 agosto, l'Ostreopsis Ovata si sta propagando: riscontratata una presenza elevata di cellule. La densità della “pianta marina” ha fatto registrare  livelli superiori al valore di attenzione indicato dalle linee guida del ministero della Salute del 2007 (10.000 cellule per litro).

Dunque bagni off limits a Sferracavallo. E il sindaco Leoluca Orlando ha firmato un'ordinanza. Vietato non solo fare il bagno, ma anche sostare in zona. Toccherà adesso all'Amat collocare dei cartelli di divieto di balneazione nel tratto di costa interessato, ovvero tutto il tratto costiero di Sferracavallo. Almeno fino a quando la situazione non tornerà alla normalità. Un incubo che ritorna a distanza di 13 mesi. La microalga Ostreopsis ovata, un’alga potenzialmente tossica per l’organismo umano, è stata rilevata anche un anno fa, più o meno nello stesso tratto. E in passato parecchie persone sono state male

Ma cosa provoca l’alga incriminata? Soprattutto nei soggetti più fragili come i bambini, l’eventuale inalazione della tossina prodotta può provocare sintomi quali febbre (sino a 39 gradi) e irritazione delle prime vie respiratorie. I sintomi sono comunque immediatamente reversibili, e si esauriscono in poco tempo, appena ci si allontana dal luogo incriminato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna l'incubo alga tossica a Sferracavallo, vietato fare il bagno

PalermoToday è in caricamento