rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

"Sesso con minori", la Cassazione conferma la condanna per Nuvola

Per l’ex parroco del Regina Pacis è stata confermata la pena inflitta nel secondo grado di giudizio: 5 anni e dieci mesi

Confermata anche in Cassazione la condanna a cinque anni e dieci mesi per Aldo Nuvola, l'ex parroco del Regina Pacis, accusato di aver avuto rapporti sessuali a pagamento con minori. Le relazioni dell'allora sacerdote con giovani provenienti dai quartieri più poveri di Palermo vennero fuori nel corso dell'indagine sull'omicidio dell'imprenditore Massimo Pandolfo, ucciso il 24 aprile del 2013.

I carabinieri intercettarono una telefonata tra un diciassettenne arrestato per il delitto e il prete. Il minorenne chiamò don Nuvola pochi minuti dopo l'assassinio. Interrogato dai carabinieri confessò i suoi rapporti col sacerdote che venne intercettato: da qui la scoperta del giro di prostituzione minorile che padre Nuvola frequentava. Nuvola è stato sospeso “a divinis” dalla Curia. Condannato a sei anni di carcere in primo grado nel 2014, la pena vene ridotta di due mesi in secondo grado

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sesso con minori", la Cassazione conferma la condanna per Nuvola

PalermoToday è in caricamento