Cronaca

Un albero chiamato Aylan: Palermo ricorda il bambino morto nell'Egeo

Un Albero della Pace in una scuola di piazza Magione: sarà intitolato al piccolo siriano. Obiettivo: ricordare tutti i bambini vittime della tratta di migranti

Palermo ricorda Aylan, il bambino siriano di tre anni annegato nelle acque dell'Egeo nei mesi scorsi. Mercoledì alle 10.30, nel giardino dell'istituto comprensivo statale "Amari-Roncalli-Ferrara", nel plesso di piazza Magione, si terrà la cerimonia di piantumazione dell'Albero della Pace "Aylan", intitolato al piccolo siriano, per ricordare tutti i bambini vittime della tratta di migranti.

Alla cerimonia, organizzata dal centro studi Paolo Borsellino nell'ambito dell'evento conclusivo del percorso "Presepe messaggio universale di Pace" e patrocinata dal Comune e dalla Direzione generale per lo studente, l'integrazione e la partecipazione del Miur, parteciperanno il sindaco Leoluca Orlando, Adham Darawsha, presidente della Consulta delle Culture, Rita Borsellino, presidente Centro Studi Paolo Borsellino, e Lucia Sorce, dirigente della “Amari-Roncalli-Ferrara”.

"Saranno presenti, inoltre, gli studenti, i docenti e i dirigenti scolastici, gli artisti e tutti coloro i quali hanno contribuito alla realizzazione dell'iniziativa - dicono dal Comune -. Sono invitati a partecipare i rappresentanti delle comunità religiose presenti a Palermo e le associazioni che a vario titolo sono impegnate nella difesa dei diritti, dell'accoglienza e dell’inclusione dei migranti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un albero chiamato Aylan: Palermo ricorda il bambino morto nell'Egeo

PalermoToday è in caricamento