rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

Uso esagerato di carta per la campagna elettorale, Agnello e Di Gangi piantano alberi per "compensare"

I due candidati nella lista "Progetto Palermo - Miceli Sindaco" hanno piantato un albero nel "Parco dei suoni" dell'Istituto dei Ciechi "Florio e Salamone": "Vogliamo pesare il meno possibile dal punto di vista ambientale"

Accompagnati da alcuni attivisti, stamattina Mariangela Di Gangi e Marco Agnello, candidati nella lista "Progetto Palermo - Miceli Sindaco" hanno piantato un albero nel "Parco dei suoni" dell'Istituto dei Ciechi "Florio e Salamone". Si tratta di un primo albero di tanti che saranno piantati nel corso e dopo la campagna elettorale per compensare la carta usata per la produzione del materiale informativo della campagna stessa.  "Abbiamo deciso di utilizzare carta ecologica - spiegano i due - ma anche così è ovvio che c'è un consumo ambientale che vogliamo compensare. L'uso della carta è ovviamente indispensabile se si vuole raggiungere tutte e tutti, soprattutto chi non ha dimestichezza con il web e soprattutto se si vuole poter esprimere le proprie idee e proposte senza limitarsi a vuoti slogan. Però vogliamo pesare il meno possibile dal punto di vista ambientale, per un'altra Palermo fondata sul rispetto, anche dell’ambiente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uso esagerato di carta per la campagna elettorale, Agnello e Di Gangi piantano alberi per "compensare"

PalermoToday è in caricamento