Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Piazza Rivoluzione

Violenza in piazza Rivoluzione e piazza Sturzo, due aggressioni in meno di 48 ore

Un 29enne passeggiava con la fidanzata quando è finito sotto una raffica di colpi che gli ha causato traumi al volto e al torace. In un altro caso due amici, di 20 e 23 anni, sono stati circondati e picchiati da un gruppo di coetanei "visibilmente ubriachi"

Una coppia di fidanzati e due giovani nel mirino dei violenti. Sono due gli episodi registrati in centro tra giovedì e sabato scorso in piazza Don Luigi Sturzo e piazza Rivoluzione. Nel primo caso due amici di 20 e 23 anni sono stati stati circondati da un gruppo di coetanei e sono stati colpiti con calci e pugni senza alcun apparente motivo. Agli agenti di polizia intervenuti dopo la loro chiamata hanno riferito che i loro aggressori erano visibilmente ubriachi.

L’altro episodio è avvenuto in piazza Rivoluzione. Erano le 5 del mattino quando un ragazzo di 29 anni e la fidanzata di 32 stavano raggiungendo la loro auto per tornare a casa. Stando al loro racconto un gruppo di giovani, arrivati a bordo di una Fiat 500, si è fermato in mezzo alla strada dopo una brusca frenata. In pochi secondi il giovane, che lavora in un noto ristorante del centro, si è ritrovato sotto una raffica di colpi interrotta dalle urla della compagna che ha cercato di attirare l’attenzione dei passanti.

Una volta che il gruppo di violenti aveva fatto perdere le proprie tracce le vittime dell’aggressione hanno chiamato il 113 e chiesto l’intervento delle volanti. I sanitari del 118 intervenuti sul posto hanno prestato le prime cure alla coppia di fidanzati. Il 29enne è stato poi portato con l’ambulanza al pronto soccorso del Civico dove i medici gli hanno riscontrato un trauma facciale e un trauma toracico. Su entrambi gli episodi indaga la polizia che ha acquisito le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza in piazza Rivoluzione e piazza Sturzo, due aggressioni in meno di 48 ore

PalermoToday è in caricamento