Sabato, 13 Luglio 2024
Vertice in prefettura

Violenza in corsia, più polizia negli ospedali: nuovo posto fisso al Policlinico e rinforzi al Civico

E’ quanto stabilito dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, riunitosi ieri. Per Villa Sofia e Cervello si cercano locali adeguati per un presidio

Un nuovo posto fisso di polizia aperto dalle 8 alle 20 all’interno del Policlinico, più operatori all’ospedale Civico con un presidio dalle 7 di mattina all’1 di notte. E’ quanto stabilito, su proposta del questore Leopoldo Laricchia, dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, riunitosi ieri e presieduto dal prefetto Teresa Cucinotta.


In linea con le direttive di cui alla recente circolare del gabinetto del ministero dell’Interno, è stato affrontato il tema della sicurezza degli esercenti, le professioni sanitarie e socio-sanitarie all’interno delle strutture ospedaliere, al fine di delineare, alla presenza dei rappresentanti dell’Asp e dei principali nosocomi cittadini, le azioni dirette al potenziamento dei presidi della polizia già esistenti e all’inaugurazione di un nuovo posto fisso di polizia.


Oltre alle decisioni su Policlinico e Civico, è stato stabilito anche che per il Buccheri La Ferla, il posto di polizia continuerà ad essere operativo dalle 8 alle 20. Per l’ospedale Villa Sofia – Cervello, invece, sono in corso interlocuzioni per l’individuazione di adeguati locali per ospitare il presidio della con la futura istituzione di un posto fisso.

“L’implementazione – si legge in una nota della Prefettura - passa non soltanto da un arricchimento dell’organico che consentirà di ampliare i turni di vigilanza ma anche da un affinamento di consegne e mansioni dei poliziotti la cui presenza è stata pensata per soddisfare la percezione di sicurezza anche in termini di necessaria visibilità. I poliziotti diventeranno dunque, dei punti di riferimento all’interno dei nosocomi, sia per i cittadini che accedono ai servizi sanitari, che per il personale medico, permettendo quindi un efficiente raccordo non soltanto sotto i profili della pubblica sicurezza, ma anche della polizia giudiziaria, avendo, tra gli altri, il compito di acquisire referti medici”.

Da villa Whitaker aggiungono che “sulla base delle nuove politiche di assunzione di personale delle forze di polizia ed in particolare, della polizia di Stato e con le successive assegnazioni alla questura di Palermo, sarà garantita una progressiva implementazione dei presidi di polizia già esistenti, valutando, la possibilità di inaugurarne di nuovi in altri ospedali cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza in corsia, più polizia negli ospedali: nuovo posto fisso al Policlinico e rinforzi al Civico
PalermoToday è in caricamento