rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Aggressioni nei pronto soccorso, rilanciato decalogo della gentilezza nella sanità per sensibilizzare i cittadini

L'iniziativa è promossa dal movimento italiano per la gentilezza con il patrocinio dell'assessorato regionale alla Sanità

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Un decalogo che contiene l'elenco delle buone maniere e della pratica della gentilezza per sensibilizzare la cittadinanza sull'importanza del rispetto delle regole nelle sale d'attesa e nei pronto soccorso degli ospedali di Palermo. È l'iniziativa promossa dal movimento italiano per la gentilezza, presieduto da Natalia Re, con il patrocinio dell'assessorato regionale alla Sanità, che è stata rilanciata negli ospedali di Palermo.

"Riscontriamo purtroppo che episodi di aggressione e violenza verbale e fisica - spiega la presidente del movimento Natalia Re- sono sempre più frequenti nei pronto soccorso degli ospedali e non solo. E, alla luce dell'ennesimo episodio di violenza che si è registrato nel pronto soccorso del Policlinico 'Paolo Giaccone' di Palermo, in cui un paziente in stato di ebbrezza ha minacciato gli operatori e danneggiato una barella, impaurendo gli altri pazienti presenti, abbiamo ritenuto fondamentale lanciare nuovamente il nostro decalogo sulla gentilezza nella sanità per sensibilizzare i cittadini e infondere una cultura del rispetto delle regole anche negli ospedali. Nell'esprimere vicinanza e solidarietà a tutto il personale auspichiamo l'irrinunciabile intervento del legislatore sul tema dell'educazione alla gentilezza perché episodi come questi creano sacche di paura e anche l’incapacità a lavorare in maniera serena e soprattutto rappresentano un allarme sociale troppo frequente che non deve essere assolutamente sottovalutato"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressioni nei pronto soccorso, rilanciato decalogo della gentilezza nella sanità per sensibilizzare i cittadini

PalermoToday è in caricamento