Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Piazza Sant'Anna

Piazza Sant'Anna, aggredito un venditore di palloncini: "Picchiato fino a fargli perdere i sensi"

Un branco di violenti si è accanito contro un ambulante di 33 anni originario del Bangladesh. Il racconto dei testimoni: lo hanno aggredito e sono scappati. Il ferito trasportato al Policlinico: 8 giorni di prognosi. L'uomo ha raccontato ai carabinieri di essere stato derubato

Lo hanno picchiato fino a fargli perdere i sensi. Un venditore ambulante di palloncini di 33 anni, originario del Bangladesh, è rimasto vittima della violenza di un "branco" di giovani.

E' accaduto nella notte a piazza Sant'Anna attorno all'1,20: secondo il racconto di alcuni testimoni, un gruppo di ragazzini prima gli avrebbe fatto scoppiare i palloncini, poi sarebbe passato alla violenza fisica. Il venditore ambulante avrebbe provato a difendersi, ma sarebbe stato colpito anche con una sedia, fino a quando non ha perso i sensi.

Non appena la vittima è svenuta gli aggressori sono scappati. Un'ambulanza del 118 ha trasferito il ferito al Policlinico. All'ambulante i medici hanno dato 8 giorni di prognosi per una ferita lacero contusa al mento. Sull'accaduto indagano i carabinieri, intervenuti presso la struttura sanitaria. "Sono stato aggredito da alcuni individui - ha raccontato la vittima ai militari del nucleo radiomobile - che mi hanno sottratto 120 euro dalla tasca dei pantaloni". Il 33enne è stato invitato a sporgere denuncia una volta guarito. "In quella sede - spiegano i carabinieri - acquisiremo eventuali informazioni utili alle indagini. Il passo sucessivo sarà verificare sul luogo dell'aggressione ci sono impianti di video sorveglianza".  

Solo qualche giorno fa, a Ballarò, tre extracomunitari - tra cui un minorenne - sono stati aggrediti riportando delle ferite al volto e alle braccia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Sant'Anna, aggredito un venditore di palloncini: "Picchiato fino a fargli perdere i sensi"

PalermoToday è in caricamento