Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Lincoln, 144

Attendono da 2 mesi di seppellire il padre, aggredito funzionario del Comune

Caos a Palazzo Barone, in via Lincoln. A finire nel mirino è stato il responsabile dei servizi cimiteriali, affrontato da cinque persone di rientro dal camposanto. Necessario l'intervento della polizia

Funzionario comunale aggredito dai familiari di un uomo morto da due mesi e non ancora seppellito. Caos in via Lincoln dove il responsabile dei servizi cimiteriali del Comune, Antonino Pavia, è stato affrontato questa mattina da 5 uomini appena rientrati dal camposanto dei Rotoli e infuriati a causa dei ritardi registrati nella tumulazione di un loro caro. Uno dei cinque, fratelli fra loro, avrebbe anche cercato di scagliare una sedia contro il dipendente comunale senza però riuscirvi. Per evitare il peggio è stato necessario l'intervento degli agenti di polizia che hanno riportato la calma e identificato i responsabili.

"E' ora di smetterla con questo continuo attacco dei dipendenti pubblici, che si trovano a gestire questioni di cui non sono responsabili. I cittadini - commenta il segretario generale della Funzione pubblica Cgil di Palermo, Giovanni Cammuca - hanno il diritto di vedere seppelliti i loro cari così come i dipendenti pubblici hanno il diritto di svolgere il loro lavoro senza subire attacchi e violenze fisiche. Chi ha qualcosa da dire scriva, sporga denuncia, si interfacci con chi ha le responsabilità, ma non può prendersela con l'impiegato di turno. Al commissario straordinario dei cimiteri chiediamo di attivarsi per risolvere il problema della mancanza dei loculi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attendono da 2 mesi di seppellire il padre, aggredito funzionario del Comune

PalermoToday è in caricamento