Cronaca Tribunali-Castellammare

Violenza alla Magione, il sindacato di polizia Sap: "Solidarietà ai colleghi"

La segreteria provinciale del Sindacato autonomo di polizia lancia una provocazione: Forse non sarebbe male reintrodurre qualche mese di servizio militare obbligatorio per reinsegnare a qualche irriducibile maleducato il rispetto delle regole"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La segreteria provinciale del Sap di Palermo esprime solidarietà al personale della polizia di stato del reparto mobile vittima, la sera dell’1 giugno 2021, in piazza Magione, nel corso della movida palermitana, di un'assurda e gratuita aggressione. Il Sindacato autonomo di polizia è stanco di continuare ad assistere a questi atti di violenza assolutamente gratuiti contro donne e uomini in divisa. Ogni atto di violenza contro un uomo o una donna in divisa è un atto di violenza contro ogni cittadino della nostra Repubblica che invoca rispetto delle regole, giustizia e sicurezza. Forse non sarebbe male reintrodurre qualche mese di servizio militare obbligatorio per reinsegnare a qualche irriducibile maleducato, il rispetto delle regole, ma soprattutto il rispetto degli uomini e delle donne in divisa che con grande sacrificio, malgrado la persistenze mancanza di risorse umane, tecniche ed economiche, svolgono il proprio servizio a tutela dei cittadini onesti. La dignità e il rispetto delle forze delle forze dell’ordine non può e non deve essere messa in discussione da quattro teppisti da strapazzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza alla Magione, il sindacato di polizia Sap: "Solidarietà ai colleghi"

PalermoToday è in caricamento