rotate-mobile
Cronaca Romagnolo / Via Messina Marine, 197

Moglie ricoverata, non vuole uscire dalla stanza e aggredisce i poliziotti: denunciato

Pomeriggio “acceso” al Buccheri la Ferla, dove un uomo di 48 anni si è scagliato contro gli agenti. Voleva restare nel reparto, fuori dall'orario delle visite, nonostante i ripetuti inviti ad accomodarsi fuori

Voleva restare vicino alla moglie ricoverata, anche al di fuori dell’orario di visita. E all’invito ad uscire della polizia ha reagito con violenza. E’ accaduto all’ospedale del Buccheri La Ferla dove è stato denunciato un 48enne, D.F., con l’accusa di minacce, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. A segnalare il fatto alcuni presenti e il personale sanitario del reparto di Ostetricia, preoccupati per la confusione generata dall’uomo fra le gestanti in attesa di essere visitate.

Gli infermieri gli avevano chiesto più volte, con le buone, di lasciare stanza e corridoio, per tornarvi solo quando sarebbe iniziato l’orario ufficiale delle visite. Ma lui non voleva sentire ragioni, tanto da rendere necessario l’intervento degli agenti. All’arrivo degli uomini in divisa il 48enne si è subito spazientito, dando vita a un acceso "confronto" con le forze dell’ordine. Una volta accompagnato fuori dal reparto avrebbe continuato a imprecare contro i poliziotti, fino al punto di scagliarsi contro uno di loro.

A quel punto gli agenti del commissariato Brancaccio non hanno potuto fare altro che immobilizzarlo a terra e ammanettarlo, continuando a ricevere minacce e insulti che risuonavano tra le corsie e i corridoi, con le future mamme spaventate per l’accaduto. Poco dopo è arrivata la sorella dell’uomo a "salvarlo", esibendo alcuni documenti che attestavano le precarie condizioni psichiche dell’uomo. Per questa ragione, forse, l’uomo non è stato arrestato ma soltanto indagato in stato di libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moglie ricoverata, non vuole uscire dalla stanza e aggredisce i poliziotti: denunciato

PalermoToday è in caricamento