menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Enrico Albanese

Via Enrico Albanese

Aggrediscono donna in via Albanese, poi le consegnano una busta per il marito

Due uomini le hanno aperto la borsa e quindi le hanno rotto il telefonino e rubato la sim. Poi l'avrebbero colpita e graffiata nel collo. La 53enne è moglie di un sindacalista della Uil che lavora a Borgo Vecchio

Aggrediscono la moglie di un sindacalista della Uil per dargli un "avvertimento". Questa mattina una donna di 53 anni è stata assalita nella zona di via Enrico Albanese. Due uomini, dopo averla bloccata, le hanno aperto la borsa e quindi le hanno rotto il telefonino e rubato la sim. Poi l'avrebbero colpita e graffiata nel collo.

Prima di fuggire via i due aggressori le hanno consegnato una busta per il marito, Gaspare Santoro, addetto dell'ufficio vertenze della Uil, che lavora in via Ximenes, a Borgo Vecchio. La donna dopo l'aggressione è andata nell'ufficio del marito, dove è arrivata la polizia. Sull'episodio le indagini della Digos. Pochi giorni fa, sempre in via Albanese, un uomo è stato spinto per terra e rapinato del Rolex e dell'iPhone.

A Santoro arriva la solidarietà della Uil. "Le indagini adesso sono in corso e ci affidiamo alla magistratura - dicono dal sindacato - ma intanto esprimiamo pieno sostegno a Santoro e al lavoro da lui svolto sino ad oggi, sempre all'insegna della legalità e in difesa dei diritti dei lavoratori".

"Esprimiamo la nostra solidarietà al sindacalista della Uil, responsabile dell’Ufficio vertenze, e alla famiglia per le minacce ricevute. Sono episodi gravi che condanniamo fortemente, ci auguriamo che la magistratura possa fare chiarezza”, commentano dalla Cisl Palermo Trapani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento