menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Policlinico, scatto di ira prima del ricovero: aggredite infermiera e dottoressa

Protagonista un uomo di 45 anni, che si era presentato lui stesso al pronto soccorso. Non appena è entrato in infermeria ha spinto contro il muro una dottoressa e mollato due pugni a un'assistente

Aveva accettato il ricovero e anzi si era presentato lui stesso al pronto soccorso, ma dopo aver firmato tutte le scartoffie si è scagliato contro il personale sanitario. E’ accaduto questa mattina al Policlinico, dove un uomo di 45 anni ha spinto al muro una dottoressa e preso a pugni un’infermiera. Colpi violenti, tanto da arrivare a farsi delle ferite sulle nocche. Dopo l’intervento di altri dipendenti dell’ospedale l’aggressore è stato sottoposto al Trattamento sanitario obbligatorio presso il Civico. "Questi casi - spiega il responsabile del reparto di Psichiatria del Policlinico Daniele La Barbera - iniziano a diventare sempre più frequenti, forse proprio a causa del degrado e del peggioramento delle condizioni sociali".

L’uomo in passato era già stato ricoverato presso un Centro di salute mentale, ma questa mattina era tornato in ospedale per avviare un nuovo ciclo di cure. Dopo una prima visita e le pratiche burocratiche il 45enne, senza mostrare alcun sintomo di squilibrio imminente, è entrato in infermeria e ha aggredito le due donne. C'è voluta più di mezz’ora perché si calmasse, per poi iniziare a rendersi conto di ciò che aveva scatenato. "Scusate, ne sono pentito", ha detto ai presenti. La dottoressa e l’infermiera aggredite hanno preferito non sporgere denuncia. "Se dovessimo farlo ogni volta che accade qualcosa del genere - aggiunge il professore La Barbera - qui non riusciremmo più a lavorare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento