menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli intimano lo sgombero e reagisce ferendo un uomo: arrestato a Misilmeri

La proprietaria di casa, stanca delle continue minacce, voleva che Alì Abdulaziz Bashir lasciasse l'appartamento. Per tutta risposta è stata aggredita. Con lei c'era un suo conoscente, che nella disputa ha avuto la peggio. Per il 35enne somalo è scattato il divieto di dimora a Misilmeri

Avrebbe voluto trattenersi nella casa in cui era ospitato da anni. Ma la proprietaria non era più d'accordo. E così la donna, che da tempo sopportava continue minacce di morte, si è presentata con un conoscente nel suo appartamento di contrada Piano Ferrera per intimare lo sgombero all'ospite non più gradito: Alì Abdulaziz Bashir, somalo di 35 anni, con il permesso di soggiorno scaduto.

Bashir, per tutta risposta, li ha aggrediti. Delle due vittime ha avuto la peggio l'uomo, che ha riportato una ferita lacerocontusa da arma da taglio sul petto e un’escoriazione cervicale. Soccorso, è stato subito trasportato all’ospedale Buccheri La Ferla di Palermo.

I carabinieri della stazione di Misilmeri, intervenuti dopo una chiamata al 112, hanno arrestato Bashir in flagranza di reato con l'accusa di legioni aggravate. L'aggressione sarebbe avvenuta con un cacciavite, che i carabinieri hanno trovato nel corso del sopralluogo nell'abitazione. Bashir, al termine delle formalità di rito, è stato dichiarato in stato di arresto. Stamattina l’autorità giudiziaria, che ha convalidato l’arresto, ha disposto il divieto di dimora nel Comune di Misilmeri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento