Cronaca

Tensione al Malaspina, il sindacato: "Cinque agenti aggrediti da un detenuto minorenne"

Tre dei cinque feriti sono andati in ospedale. A denunciare l'accaduto il sindacato autonomo Sappe: "Al giovane era stato sequestrato un cellulare la settimana precedente, evidentemente la risposta in termini disciplinari è stata assai blanda"

Giovane detenuto aggredisce agenti al Malaspina. Cinque poliziotti penitenziari hanno riportato escoriazioni e contusioni dopo i colpi ricevuti da un minorenne al quale, la settimana precedente, era stato sequestrato un cellulare. "Evidentemente - commenta il segretario generale del Sappe, Donato Capece - la risposta della direzione dell'Istituto in termini disciplinari è stata assai blanda se a distanza di 7 giorni ha aggredito e ferito dei poliziotti penitenziari". Per tre agenti in servizio nel carcere minorile reso necessario un passaggio in ospedale.

A denunciare il fatto è stato proprio il sindacato autonomo di polizia penitenziaria: "Quel che è accaduto ieri, con la violenta aggressione ai poliziotti, ha riportato alla ribalta le difficoltà della struttura detentiva e delle gravi condizioni operative nelle quali lavora ogni giorno il personale di polizia penitenziaria. Dove sono ora quelli che rivendicano ad ogni piè sospinto più diritti e più attenzione per i criminali - dichiara Capece - ma si scordano sistematicamente dei servitori dello Stato, come gli agenti di polizia penitenziaria e gli appartenenti alle Forze dell'Ordine, che ogni giorno rischiano la vita per la salvaguardia delle istituzioni?".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensione al Malaspina, il sindacato: "Cinque agenti aggrediti da un detenuto minorenne"

PalermoToday è in caricamento