Tensione al Malaspina, il sindacato: "Cinque agenti aggrediti da un detenuto minorenne"

Tre dei cinque feriti sono andati in ospedale. A denunciare l'accaduto il sindacato autonomo Sappe: "Al giovane era stato sequestrato un cellulare la settimana precedente, evidentemente la risposta in termini disciplinari è stata assai blanda"

L'ingresso del carcere minorile di via Malaspina

Giovane detenuto aggredisce agenti al Malaspina. Cinque poliziotti penitenziari hanno riportato escoriazioni e contusioni dopo i colpi ricevuti da un minorenne al quale, la settimana precedente, era stato sequestrato un cellulare. "Evidentemente - commenta il segretario generale del Sappe, Donato Capece - la risposta della direzione dell'Istituto in termini disciplinari è stata assai blanda se a distanza di 7 giorni ha aggredito e ferito dei poliziotti penitenziari". Per tre agenti in servizio nel carcere minorile reso necessario un passaggio in ospedale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A denunciare il fatto è stato proprio il sindacato autonomo di polizia penitenziaria: "Quel che è accaduto ieri, con la violenta aggressione ai poliziotti, ha riportato alla ribalta le difficoltà della struttura detentiva e delle gravi condizioni operative nelle quali lavora ogni giorno il personale di polizia penitenziaria. Dove sono ora quelli che rivendicano ad ogni piè sospinto più diritti e più attenzione per i criminali - dichiara Capece - ma si scordano sistematicamente dei servitori dello Stato, come gli agenti di polizia penitenziaria e gli appartenenti alle Forze dell'Ordine, che ogni giorno rischiano la vita per la salvaguardia delle istituzioni?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento