menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Sono pericolosi": banda di palermitani non potrà più andare allo stadio per 5 anni

Aggredirono e minacciarono commercianti bengalesi in centro: cinque uomini, che nel 2019 furono condannati dal Tribunale di Palermo, adesso sono stati raggiunti da altrettanti Daspo - cosiddetti "Fuori Contesto" - emessi dalla Questura

Nel 2019 erano stati condannati dal Tribunale di Palermo. Adesso cinque palermitani sono stati raggiunti da altrettanti Daspo - cosiddetti "Fuori Contesto" - emessi dalla Questura di Palermo, tra le prime in ltalia ad applicare Ia nuova misura di prevenzione. I cinque, dopo essere stati condannati per i reati di estorsione e rapina, aggravati dal metodo mafioso e dalla discriminazione razziale, commessi nella zona di via Maqueda nel corso del 2016 ai danni di alcuni bengalesi a Palermo, non potranno andare allo stadio per i prossimi cinque anni, in quanto ritenuti "soggetti socialmente pericolosi".

Questi i fatti alla base delle loro condanne: "I malviventi - spiegano dalla polizia - con arma in pugno e con fare intimidatorio, in più occasioni erano entrati all'interno degli esercizi commerciali taglieggiati costringendo, con Ia tipica forza di intimidazione delle organizzazioni mafiose, i gestori extracomunitari e gli altri connazionali presenti a soddisfare le loro ingiuste richieste di denaro, minacciandoli di morte e di altri atti di violenza in caso di rifiuto".

II Questore di Palermo, sulla scorta degli accertamenti svolti dagli agenti della Divisione polizia anticrimine, ha così emesso nei confronti dei cinque pregiudicati il neonato "Daspo fuori contesto". Si tratta della più recente misura di prevenzione introdotta nel 2019 che, estendendone il campo di applicazione, consente all'autorità di polizia di negare l'accesso alle manifestazioni sportive a chi si sia reso responsabile di gravi fatti reato che si sono verificati al di fuori dell'ambito sportivo o che non siano necessariamente ricollegabili ad esso.

"La nuova misura amplia le prerogative dei Questori, quali garanti della sicurezza pubblica - dicono dalla polizia - mettendo a loro disposizione uno strumento speciale preventivo a garanzia dell’obiettivo di impedire che soggetti condannati o denunciati per gravi reati, quali ad esempio associazione di tipo mafioso, estorsione, rapina, spaccio di stupefacenti, rissa, possano riproporre condotte violente all'interno degli stadi, con ripercussioni di particolare rilievo sull'ordine e sulla Ia sicurezza pubblica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento