Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Noce / Via Dante Alighieri

Sale sul bus senza mascherina, l'autista lo invita a indossarla e viene colpito in faccia

E' successo nel pomeriggio a bordo di un mezzo della linea 104 che si trovava in via Dante. Sul posto sono intervenute le volanti di polizia che hanno identificato l'aggressore, un uomo di circa 65 anni. Il dipendente dell'Amat, che ha riportato un taglio allo zigomo, è stato portato in ospedale

Sarebbe salito sull’autobus senza mascherina e, alle rimostranze di passeggeri e autista, avrebbe reagito con la violenza. E' successo oggi pomeriggio a bordo di un mezzo Amat della linea 104 che si trovava in via Dante, all'incrocio con via Sammartino. Gli agenti delle volanti di polizia sono intervenuti dopo le chiamate di altri viaggiatori che hanno assistito alla scena identificando sia l'aggressore che l'autista, poi portati entrambi in ospedale per accertamenti.

Secondo una prima ricostruzione il passeggero, un uomo di circa 65 anni, sarebbe salito sul bus senza indossare il dispositivo di protezione individuale. L'autista ha cercato di spiegargli che non sarebbe stato possibile viaggiare senza mascherina. E lui, per tutta risposta, gli avrebbe mollato due pugni in faccia provocandogli un taglio allo zigomo sinistro. I poliziotti dell'Ufficio prevenzione generale, arrivati con sette volanti, hanno identificato le due parti che, per pochi minuti, hanno pure dovuto condividere l'ambulanza.

Dopo la tappa in ospedale l'autista dell'Amat, con il referto in mano, dovrà stilare una relazione da consegnare all'azienda che poi procederà con una formale denuncia. Per garantire il servizio, l'azienda che gestisce il trasporto pubblico in città, ha mandato un altro autista per portare il mezzo al deposito. Al vaglio le immagini delle telecamere del sistema di videosorveglianza interno alla vettura che potrebbe aver ripreso l'aggressione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sale sul bus senza mascherina, l'autista lo invita a indossarla e viene colpito in faccia

PalermoToday è in caricamento