Virus, in Sicilia altre 200 mila visiere protettive: il carico in porto dalla Turchia

Operazione dell'Agenzia delle dogane. Si è trattato di una "procedura di svincolo diretto" dei dpi acquistati dal dipartimento della Protezione civile della Regione

Duecentomila visiere protettive sono state "liberate" dai funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli (Adm), in servizio al porto. L'operazione è avvenuta nei giorni scorsi, ma è stata resa nota oggi. Tecnicamente si è trattato, spiegano dall'Agenzia, di una "procedura di svincolo diretto, di 200 mila visiere acquistate dal dipartimento della Protezione civile della Regione".

Il carico, proveniente dalla Turchia, è arrivato al Porto di Bari per poi proseguire via tir per la Sicilia, dove sono state completate le operazioni di sdoganamento e svincolo della merce. "La celerità delle operazioni di controllo - si legge in una nota - hanno assicurato la rapida disponibilità della fornitura alla Protezione Civile siciliana, confermando il costante impegno dei funzionari doganali e dell’Agenzia, in prima linea nel fronte all’emergenza sanitaria in corso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento