Dalla Cina a Palermo passando per Milano: arrivati in città 75 ventilatori polmonari

Sono stati resi disponibili grazie ai funzionari dell’Agenzia dogane e monopoli (ADM) in servizio presso l’aeroporto, che hanno effettuato una rapida operazione di "svincolo diretto”

I funzionari dell’Agenzia dogane e monopoli (ADM) in servizio presso l’aeroporto Falcone-Borsellino hanno effettuato una rapida operazione di sdoganamento, mediante procedura di “svincolo diretto”, di 75 ventilatori polmonari. I dispositivi medici, provenienti dalla Cina e destinati alla Regione - dipartimento della Protezione Civile, sono arrivati all’aeroporto di Milano Malpensa, per proseguire il viaggio, a mezzo camion, alla volta dell’aeroporto del capoluogo siciliano, dove sono state immediatamente espletate le formalità doganali che hanno consentito alla Protezione Civile di ottenere celermente la disponibilità dei ventilatori polmonari necessari per affrontare l’emergenza sanitaria in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento