Diverbio tra poliziotti penitenziari: agente punta la pistola contro i colleghi

Il gesto è avvenuto durante il trasferimento di un detenuto da Palermo ad Agrigento. A mandare in escandescenze l’uomo sarebbe stata la scelta dell’autista di seguire un itinerario diverso da quello da lui indicato

Poliziotto penitenziario, cinquantenne, punta la pistola contro i colleghi, ma uno di questi riesce fortunatamente ad immobilizzarlo e disarmarlo. Il gesto è avvenuto durante il trasferimento di un detenuto da Palermo alla casa circondariale “Pasquale di Lorenzo” di Agrigento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A mandare in escandescenze l’uomo sarebbe stata la scelta dell’autista di seguire un itinerario diverso da quello da lui indicato. Non appena giunti in una stazione di servizio, il poliziotto penitenziario si sarebbe "vendicato" e, dopo un iniziale e acceso diverbio, avrebbe estratto la Beretta di ordinanza. Fortunatamente un altro agente che non era ancora sceso dal cellulare, ha sorpreso da dietro il cinquantenne riuscendo dunque a bloccarlo. Il poliziotto penitenziario è stato portato, in via precauzionale, in ospedale. Pare che il poliziotto (in servizio nel penitenziario di contrada Petrusa) già in passato, aveva creato qualche problema. (Fonte: AgrigentoNotizie.it)

"Nessuna pistola puntata": la rettifica richiesta dal direttore del carcere

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento