menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto, le mamme vengono arrestate: i poliziotti ospitano i figli

Il 31 dicembre sono state bloccate perchè hanno esibito passaporti falsi. Ma siccome nelle case d'accoglienza non c'è posto, gli agenti di frontiera hanno deciso di ospitare tre ragazzini di 13,12 e 9 anni

Le mamme vengono arrestate, i figli vengono accolti in casa dai poliziotti perchè nelle case di accoglienza non c'è posto. Storie da "ultimo dell'anno".

Tre cittadini stranieri, due donne e un uomo, sono stati arrestati in aeroporto per avere esibito documenti falsi. In occasione delle festività natalizie e alla luce dei recenti episodi di terrorismo internazionale, infatti, la polizia ha ulteriormente intensificato i controlli in ambito aeroportuale.

Così lo scorso 31 dicembre gli agenti dell'ufficio di Frontiera aerea in servizio all'aeroporto Falcone-Borsellino hanno fermato prima una donna di nazionalità greca. Dagli accertamenti è emerso che il suo passaporto e quello dei due figli, di 13 e 9 anni, erano falsi. La donna è stata così tratta in arresto per possesso di documenti di identificazione falsi e condotta al carcere Pagliarelli. I due bambini, invece, sono stati temporaneamente affidati a una poliziotta dell'ufficio di frontiera a causa della "indisponibilità di posti nelle strutture di accoglienza".

Sempre l'ultimo giorno dell'anno i poliziotti hanno arrestato una donna dello Sri Lanka, anch'essa munita di passaporto contraffatto, che stava cercando di eludere i controlli insieme al figlio di 12 anni. Anche lei adesso è al Pagliarelli. II ragazzino è stato accolto da un altro poliziotto di frontiera. Il terzo a essere arrestato è stato un uomo dello Sri Lanka. Gli agenti hanno accertato la presenza di alcune anomalie sui codici e sulle punzonature del documento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento