#AdottaUnAmicoRosanero, il Palermo e PalermoToday insieme per i cani abbandonati

Al via l'iniziativa in collaborazione con la Lega nazionale per la difesa del cane. Ogni mese verrà proposta la foto di un cucciolo in cerca di un padrone. Il primo che lo accoglierà riceverà due biglietti di Tribuna coperta per una partita casalinga dei rosa

Joey, 5 mesi, mentre gioca con una volontaria

Il Palermo Calcio e PalermoToday insieme a favore dell’adozione dei cani. Al via da oggi l’iniziativa #AdottaUnAmicoRosanero in collaborazione con la Lega nazionale per la difesa del cane, rifugio della Favorita. Ogni mese verrà proposta, sulla fan page del Palermo (CLICCA QUI) e su PalermoToday, la foto di un cucciolo in cerca di un padrone. Il primo tifoso “dal cuore d’oro” che lo adotterà si aggiudicherà due biglietti di Tribuna coperta per assistere ad una gara casalinga dei rosanero.

Il primo cucciolo in cerca di un padrone è Joey (nella foto), ha cinque mesi ed è un gran tifoso del Palermo. Come facciamo a saperlo? Qualcuno vocifera che Joey abbai festante quando dal rifugio sente il boato del Barbera dopo un gol del Palermo. “Joey è dolcissimo – dice Stefania Molinari, vice presidente della Lega nazionale per la difesa del cane della sezione di Palermo – ed è arrivato da noi insieme alla mamma e ad altri nove cuccioli. Sono stati tutti adottati, sono rimasti solo lui ed un ‘fratellino’”.

Chi è interessato alle adozioni dovrà rivolgersi ai volontari del rifugio della Favorita. Poi saranno loro a comunicare al Palermo Calcio il vincitore del premio. A quel punto la società di viale Del Fante si metterà in contatto con il generoso tifoso per la consegna dei tagliandi. I giorni di ricevimento per le adozioni sono il mercoledì e venerdì (dalle 15 alle 18) e i sabato (dalle 13 alle 16). Ulteriori info sulla pagina facebook del Rifugio (CLICCA QUI) o attraverso il numero di telefono 340.5512698.

Ma adottare un cane non è come fare la spesa al supermercato. I volontari prima di affidare un amico a quattro zampe hanno bisogno di certezze. “Facciamo prima un colloquio motivazionale – spiega Molinari – per capire se la famiglia è idonea ad accudire un cane. Spesso ci sono dei controlli ‘pre-affido’: conosciamo tutti i membri della famiglia e andiamo a casa loro per verificare che l’ambiente sia idoneo per ospitare l’animale. Poi c'è la fase ‘post-affido’, specificato in una sorta di contratto, dove verifichiamo che il cane non subisca maltrattamenti. Per maltrattamenti non si intendono solo percosse, ma ci si riferisce più in generale al benessere psico-fisico del cane”.

Al momento al rifugio della Favorita, che ha una storia lunga 60 anni, ci sono 230 cani. “Siamo in sovrannumero - racconta ancora la vice presidente - e abbiamo problemi di spazio. Siamo una struttura privata e non abbiamo contributi dall’amministrazione. Qui da noi lavorano solamente volontari e le tante spese vengono coperte grazie alle donazioni dei privati che sostengono la Lega. Ecco perché spesso siamo costretti a rifiutare i quattro zampe che la gente ci porta. Purtroppo a Palermo – conclude Stefania - si pensa che il canile sia un posto dove i cani debbano vivere per sempre, in realtà bisogna far capire che qui i cani dovrebbero stare solo di passaggio. Per poi trovare una famiglia che gli possa dare tutto l’affetto di cui hanno bisogno. Per questo ringraziamo di vero cuore il PalermoCalcio e PalermoToday per il lancio di questa iniziativa che speriamo possa sensibilizzare la gente sul problema adozioni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Tragico incidente in via Roma, scontro auto-moto: un morto

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

  • Sedici anni senza la voce sublime di Giuni Russo, ma a Palermo neanche una via per ricordarla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento