"Contro il ministro delle interiora, 49 milioni di stigghiola": lenzuoli e adesivi contro Salvini

L'arrivo del leader della Lega in città ha scatenato l'estro di cittadini e studenti che hanno ideato vari slogan per "accogliere" il ministro. Lanciata una campagna simile a quella di Addiopizzo di 15 anni fa. "Un siciliano che vota Salvini è un siciliano senza dignità"

Quindici anni Palermo si è svegliata trovando la città tappezzata di adesivi nei quali si leggeva: “Un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità”. Oggi, nel giorno del ventisettesimo anniversario della strage di Capaci, qualcuno ha deciso di utilizzare la stessa modalità comunicativa, disseminando le strade di adesivi per con un messaggio contro il partito del ministro della Difesa e contro chi deciderà di sostenerlo alle urne. “Un siciliano che vota Lega è un siciliano che non conosce o non rispetta la propria storia. Un siciliano che vota Salvini è un siciliano senza dignità”.

Falcone, Palermo celebra un altro 23 maggio | Diretta

L’accoglienza per il ministro Salvini, arrivato in città stamattina per partecipare agli eventi commemorativi per il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della sorta, non è stata delle migliori. Oltre agli adesivi che richiamano graficamente la campagna antiracket di Addiopizzo sono apparsi striscioni, lenzuoli e cartelloni con gli slogan più diversi, “Non ti vogliamo”, “Aprite cuori, menti e porti”, “La scuola è libera e i balconi pure” (con riferimento alla vicenda della prof sospesa) e “Contro il ministero delle interiora, 49 milioni di stigghiola”.

Anagrammi e giochi di parole negli striscioni anti Salvini, Gabrielli: "Mai dato direttive repressive"

Potrebbe interessarti

  • A cena fuori con tutta la famiglia, quali sono le pizzerie e i ristoranti bimbo-friendly a Palermo

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

  • Estate uguale esodo al villino, ecco come i palermitani possono arredare la casa al mare

  • Gerani, i giardini palermitani ne sono pieni: come creare addobbi e segnaposto

I più letti della settimana

  • Vedono donna sola in casa e provano a violentarla: lei urla, marito la salva a suon di cazzotti

  • Tramonta il sogno cinese, crolla l'impero Z&H: sequestrati 7 centri commerciali

  • Lutto nel mondo del tifo palermitano, morto ultras della Curva Nord Inferiore

  • Il boss arrestato: "Mi tolgo il cappello davanti al figlio di Riina"

  • La Casa di carta, mistero svelato: al Politeama spunta la scritta: "Palermo è dei nostri"

  • Beneficiari del reddito di cittadinanza scrivono al sindaco: "Vogliamo pulire lo Zen"

Torna su
PalermoToday è in caricamento