menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addaura, Bottai, Chiavettieri: notte di controlli, multe e patenti ritirate

Trenta vigili in azione, oltre cento persone controllate. Nel mirino anche Avantgarden Sea e Cala Levante, multati per "diffusione sonora di musica oltre l'orario consentito"

Controlli notturni da parte dei vigili. Nel mirino sono finiti i locali della cosiddetta movida, nelle vie Bottai e Chiavettieri e sul lungomare Cristoforo Colombo, all’Addaura. In totale 30 agenti sono stati impegnati fino alle prime luci dell’alba: il bilancio finale della scorsa notte ha registrato diverse sanzioni per occupazione abusiva di suolo pubblico e diffusione sonora di musica oltre l’orario consentito dall’ordinanza comunale. Oltre un centinaio di controlli su strada, 40 dei quali con etilometro, 5 ritiri di patente, una denuncia penale per guida in stato di ebbrezza ed una ventina di contravvenzioni per mancata revisione del mezzo e mancato uso delle cinture di sicurezza.

Per quanto riguarda la somministrazione di alimenti e bevande, venti agenti del Caep – controllo attività produttive –  hanno monitorato dieci attività, sei delle quali in città, nelle vie Chiavettieri e Bottai e quattro, nella frazione marinara dell’Addaura, sul lungomare Cristoforo Colombo. In via Bottai, in collaborazione con i tecnici dell’Arpa – agenzia regionale di protezione ambientale – sono stati verificati il rispetto dei limiti di inquinamento acustico. Comminate due sanzioni per "eccedenza di occupazione di suolo pubblico" ai locali "Kuè" e "Ai Bottai", con conseguente segnalazione dei titolari all’autorità giudiziaria. 

All’Addaura alcuni locali (Avantgarden Sea, Cala Levante), sono stati multati per diffusione sonora di musica oltre l’orario consentito, ragione per cui sono stati sequestrati gli strumenti musicali e le apparecchiature di amplificazione, con contestuale segnalazione al Suap – sportello unico attività produttive – per l’emanazione del provvedimento di chiusura dell’attività per cinque giorni.

"I servizi - dicono i vigili - continueranno senza sosta e saranno incrementati grazie all’approvazione del bilancio di previsione, con il quale sono stati assegnati alla polizia municipale i fondi previsti dall'articolo 208 del codice della strada che destina i proventi delle sanzioni pecuniarie al finanziamento di progetti di potenziamento dei servizi di controllo, finalizzati alla sicurezza stradale e urbana". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento