Ancora acqua torbida nell’invaso Poma: disagi in mezza Palermo e Bandita a secco

La torbidità era aumentata dopo il maltempo di domenica e l'Amap ha reso noto che i valori non sono ancora tornati alla normalità. Possibili disservizi da Villagrazia a Boccadifalco, da Borgo a viale Strasburgo–San Lorenzo

Continuano i disagi in diverse zone della città nell'erogazione dell'acqua. L'Amap ha reso noto che non sono ancora tornati alla normalità i valori della torbidità delle acque prelevate dall’invaso Poma, aumentati per il maltempo di domenica 6 dicembre, e quindi "potranno continuare i disservizi" in più zone. Possibile la forte riduzione delle pressioni in rete, fino all’interruzione totale dell’erogazione idrica. I problemi maggiori a Villagrazia, Borgo Molara, Boccadifalco, Borgo Nuovo e nei distretti sottorete 11 “Noce – Uditore”, Strasburgo, Resuttana – San Lorenzo, Calatafimi. Inoltre si prevede l’interruzione totale del servizio distribuzione idrica nel distretto Bandita favara.

Ogni aggiornamento sarà disponibile sul sito www.amapspa.it ovvero telefonando al numero 091.279111 (risponditore automatico) o al numero verde 800-915333 (esclusivamente da telefono fisso).
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Grida "mamma" e si accascia in cucina, morta bimba di 9 anni ad Acqua dei Corsari

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento