rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Partinico

L'acqua della diga Poma è troppo torbida: l'Amap ferma l'impianto a Partinico, disagi in provincia

Superati i valori consentiti dalla legge. I tecnici dell'azienda stanno lavorando a un piano di emergenza per garantire ai comuni interessati una fornitura minima stabile fino al superamento delle criticità. Possibili inconvenienti anche a Palermo

L'acqua in uscita dalla diga Poma è troppo torbida. Per questo i tecnici dell'Amap stamattina hanno fermato l'impianto di potabilizzazione Jato a Partinico. Disagi quindi in arrivo per i comuni della fascia costiera Ovest (Balestrate, Capaci, Carini, Cinisi, Isola delle Femmine, Terrasini, Trappeto) dove questa scelta obbligata comporterà una progressiva riduzione della pressione. 

"Sono stati superati - spiegano dall'azienda - i 2800 Ntu (il valore massimo consentito per l'avvio agli impianti è 150 e quello per l'uso potabile è 4). Se il problema non sarà superato entro le prossime 12/24 ore, attesi disagi anche per la zona nord di Palermo".

L'Amap fa sapere di avere contattato il Dipartimento regionale competente per valutare l'avvio di operazioni di scarico dalla diga che possano ridurre la quantità di fango. In queste ore, sempre in raccordo con la Regione, proprietaria delle dighe, i tecnici stanno predisponendo un piano di emergenza per garantire a tutti i comuni interessati una fornitura minima stabile fino al superamento delle criticità. Non appena definito, il piano sarà comunicato ai sindaci interessati, alla stampa e a tutta la cittadinanza. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'acqua della diga Poma è troppo torbida: l'Amap ferma l'impianto a Partinico, disagi in provincia

PalermoToday è in caricamento