rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca Romagnolo / Viale Amedeo d'Aosta

Acqua non potabile nella zona di corso dei Mille, l'Amap al Comune: "Si estendano i divieti ad altre strade"

La società partecipata ha chiesto al sindaco di integrare l'ordinanza del 17 febbraio scorso dopo aver "rilevato ulteriori non conformità" e "rischi sanitari per la popolazione", probabilmente determinati da un danneggiamento della rete idrica e fognaria. Ecco quali sono le nuove vie interessate

L'Amap ha chiesto al Comune di estendere ad altre strade l'ordinanza di non potabilità dell'acqua erogata nella zona di corso dei Mille. 

"Sebbene gli esiti dei campionamenti nei giorni scorsi abbiano mostrato un trend che indicava una risoluzione della problematica - si legge in una nota dell'Amap - nella giornata odierna, a seguito di ulteriori segnalazioni e di controlli nelle zone limitrofe a quella interessata dall’ordinanza, sono state rilevate ulteriori non conformità dell’acqua distribuita in rete. Non appena avute le risultanze analitiche di laboratorio sono state immediatamente avvertite le utenze interessate sia per le vie brevi sia apponendo idonei cartelli porta a porta. E’ stata altresì data comunicazione agli istituti scolastici presenti in zona, alle utenze sensibili ed è stato pubblicato avviso sul sito web della società".

Dopo l'ordinanza sindacale di non potabilità del 17 febbraio, l'Amap ha proseguito le attività di manutenzione, ricerca perdite e campionatura che hanno portato alla riparazione di diverse perdite nel sistema di distribuzione idrica. A determinare lo stop all'erogazione dell'acqua sarebbero stati danneggiamenti della rete idrica e fognaria, "verosimilmente causati da scavi di terzi e non è escluso anche che le vibrazioni determinate dalla linea del tram possano avere amplificato il problema".

L'Amap ha ravvisato "rischi sanitari per la popolazione" per l'acqua erogata alle utenze ricadenti nelle seguenti vie:

  • CORSO DEI MILLE, civici PARI da CIV.528 a CIV.566 
  • VIALE DEI PICCIOTTI da via AMEDEO D’AOSTA a via S.RE CAPPELLO 
  • VIA PADRE PUGLISI da via A. D’AOSTA a via G. ALAGNA
     
  • VIA AMEDEO D’AOSTA
  • CORTILE PADOVANI
  • VIA MAURIZIO QUADRIO
  • VIA ALBERTO MARIO
  • VIA CANZIO STEFANO
  • VIA ENRICO COSENZ
  • VIA/PIAZZALE ANITA GARIBALDI
  • VIA LA FERLA (SU VIA DEI PICCIOTTI)
  • VIA ALAGNA
  • VIA CARLOTTO ERMANNO
  • FONDO TINNIRELLO
  • VIA ENRICO FARDELLA
  • VIA SANTA MILORO
  • PIAZZA FRATELLI SANT’ANNA
  • VIA ANTONIO PIGAFETTA
  • VIA GIOVANNI CORRAO
  • VICOLO S. UFFIZIO

L'Amap precisa inoltre che permane comunque il divieto dell’uso potabile sulle vie interessate dall’ordinanza sindacale del 17 febbraio:

  • CORSO DEI MILLE, civici dispari: dal civ. 585 al civ. 785; Civici pari: dal civ. 582 al civ. 862
  • VIA GIUSEPPE CIRINCIONE, civici dispari: dal civ.1 al civ. 81; Civici pari: dal civ. 2 al civ. 60
  • VIA GIUSEPPE PIANELL    
    Civici dispari: dal civ. 1 al civ. 15; Civici pari: dal civ. 2 al civ. 20
     
  • VIA DELLE GRAZIE
  • VIA MUSICA D’ORFEO
  • VIA CANONICO CARELLA
  • VIA FERDINANDO GANGITANO
  • CORTILE MANGIONE
  • FONDO GARGANO
     

"​Tutte le utenze ricadenti nelle vie sopra indicate devono pertanto astenersi dall'utilizzo dell'acqua. Ogni aggiornamento sarà disponibile sul sito www.amapspa.it ovvero telefonando al numero 091.279111 (risponditore automatico) o al numero verde 800-915333 (esclusivamente da telefono fisso)", conclude Amap.

L’acqua del rubinetto non si può bere e nemmeno usare per la preparazione di cibi o l'igiene personale. "In queste ultime ore - afferma il presidente della seconda circoscrizione Giuseppe Federico - ho cercato di avvisare più cittadini possibili di questa problematica attivando il passaparola. Molta gente non era a conoscenza della problematica a causa di una comunicazione da parte dell’azienda non sufficiente. Tutte le informazioni sono pubblicate sul sito dell'azienda, molto spesso però le persone anziane non ne hanno accesso e restano all'oscuro di tutto. Sono comunque in continuo contatto con i vertici dell’Amap per essere aggiornato sull’andamento dei lavori. Mi è stato assicurato che nelle prossime ore il problema verrà risolto". 

Il consigliere comunale Pasquale Terrani  (Forza Italia) ricorda che "oltre a tantissime vie e migliaia di abitazioni, anche l'ospedale Buccheri La Ferla sta subendo notevoli disagi" e pertanto invita l'Amap "a predisporre e potenziare la presenza dei tecnici nelle vie interessate, al fine di ripristinare nel piu breve tempo possibile la regolare erogazionedell'acqua potabile".

Quanto accaduo nella zona di Romagnolo, secondo la consigliera Concetta Amella (M5S), "conferma lo stato critico delle tubature, in alcune zone ormai sfociato in una situazione di indubbia pericolosità per la salute delle famiglie che vi abitano. Situazioni di questo genere cominciano a manifestarsi di frequente, determinando allarme ed costi. L’auspicio è che la potabilità dell’acqua pubblica per gli abitanti dei quartieri Settecannoli e Romagnolo venga ripristinata nel minor tempo possibile, e nelle more che ciò accada, invitiamo l’Amap a fornire gratuitamente ai cittadini un servizio capillare e puntuale di autobotti per mitigare i disagi". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua non potabile nella zona di corso dei Mille, l'Amap al Comune: "Si estendano i divieti ad altre strade"

PalermoToday è in caricamento