rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Acqua, scongiurato l'incubo turnazione: Amap affitta 6 pozzi per fronteggiare l'emergenza

Si tratta di una soluzione tampone che dovrebbe portare in città, nel giro di 15 giorni, altri 200 litri di acqua al secondo. Nel lungo periodo si punta sui dissalatori. La Regione intanto darà il via a una cabina di regia per chiedere lo stato di calamità

Scongiurato l'incubo della turnazione dell'acqua a Palermo e provincia. E' quanto emerso al termine dell'incontro di oggi fra Amap, Regione, Enel, Arpa, Ati e Genio civile, riuniti attorno ad un tavolo per decidere come fronteggiare l'emergenza idrica dovuta alla siccità.

La soluzione individuata prevede l'affitto da parte dell'Amap di sei pozzi privati: l'obiettivo è di portare in città, nel giro di 15 giorni, altri 200 litri di acqua al secondo. Nel frattempo, la Regione darà il via a una cabina di regia per chiedere lo stato di calamità. Una richiesta da tempo avanzata sia dal sindaco Leoluca Orlando che dalla presidente dell'Amap Maria Prestigiacomo, che finalmente trova d'accordo anche la Regione. 

Altri 600 litri al secondo potrebbero arrivare dalla condotta di Presidiana: ma l'acqua è salata e dovrebbe essere passare dalla costruzione di un dissalatore (che oggi non c'è). I dissalatori sono una delle soluzioni, nel lungo periodo, per immettere acqua potabile nella rete idica in caso di crisi. I tempi di realizzazione però sono lunghi (per una gara ci vogliono almeno 8 mesi) e solo con lo stato di calamità si potrebbe accorciare l'iter delle gare d'appalto. I lavori del tavolo tecnico sono stati aggiornati fra 15 giorni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua, scongiurato l'incubo turnazione: Amap affitta 6 pozzi per fronteggiare l'emergenza

PalermoToday è in caricamento