Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Tariffe dell'acqua più salate per i palermitani: in bolletta aumenti retroattivi fino al 13,42%

I rincari serviranno a "coprire" il piano triennale d'investimenti da 40 milioni di euro deliberato dall'Amap per il triennio 2018-2020. I conguagli, che scatteranno nei prossimi mesi, potranno essere rateizzati. Già partite le lettere indirizzate agli utenti

Tariffe dell'acqua più salate per i palermitani, con aumenti fino al 13,42% e per di più retroattivi. La stangata in bolletta, infatti, terrà conto della differenza arretrata degli ultimi due anni (2018 e 2019). I rincari serviranno a "coprire" il piano triennale d'investimenti da 40 milioni di euro deliberato dall'Amap per il triennio 2018-2020.

La società che gestisce la fornitura dell'acqua, in questi giorni, sta recapitando ai cittadini una lettera nella quale sono messi nero su bianco le nuove tariffe stabilite dall'Assemblea territoriale idrica (Ati), sulla scorta di una precedente delibera dell'Arera (l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente).

Per il 2018, gli aumenti previsti sono del 6,5% e per il 2019 del 13,42%. I conguagli, che scatteranno nei prossimi mesi, potranno essere rateizzati. Nella lettera si chiede agli utenti che hanno contratti "con tipologia di uso domestico residente" di indicare in un modulo il numero dei compoenenti del nucleo familiare e i relativi consumi idrici, al fine di "addebitare le relative tariffe per fascia sino all’aggiornamento contrattuale".

Ferrandelli: "Ne combinano una al giorno..."

Per informazioni l’Amap ha messo a disposizione il numero verde gratuito 800-915333: sarà possibile contattare l'azienda tutti i giorni, dal lunedì al venerdì (dalle 8 alle 18) e il sabato (dalle 8 alle 13).  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tariffe dell'acqua più salate per i palermitani: in bolletta aumenti retroattivi fino al 13,42%

PalermoToday è in caricamento