Accademia del Panino: a Milano sale in cattedra Nino ‘u Ballerino

Obiettivo dell'evento è la stipula di un accordo tra i player italiani del settore, accomunati dalla volontà di dare ulteriore visibilità e forza ad un prodotto che racchiude tradizione e qualità.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Una tavola rotonda, a Milano, dedicata ad uno dei protagonisti assoluti dell'Italia gastronomica: il panino, simbolo del gusto che unisce province e regioni accomunate dal culto di un'icona del sapore che, nel tempo, è passata indenne attraverso i cambiamenti che hanno attraversato i costumi, la società e le tendenze. Ad organizzare l'evento, che vedrà quale ambasciatore della migliore tradizione palermitana e siciliana del cibo on the road Nino 'u Ballerino, è la neonata Fondazione Accademia del Panino Italiano, ideata con l'obiettivo di dare visibilità al concetto gastronomico di panino quale contenitore di valori rigorosamente nostrani.

Un simbolo identitario, che necessita di attenzioni e tutele da parte dei massimi conoscitori in termini di produzione, ovvero i player del settore, la cui visione è certamente lungimirante e specifica. "Il panino - spiega il focaccere palermitano - è una delle specialità più amate dai miei clienti palermitani e anche dai turisti, che lo scelgono indifferentemente con le panelle, le crocchè o con la milza, riconoscendone la qualità di cibo semplice e popolare, ma al tempo stesso prelibato: la mia presenza all'evento organizzato dall'Accademia di certo si inserisce nell'ambito di quel percorso di confronto, da me intrapreso da tempo, con le eccellenze e le specificità gastronomiche di tutta Italia, nell'ottica di offrire sempre il meglio ai consumatori".

Obiettivo dell'iniziativa, che si terrà domani a partire dalle 15 presso la sede di via Pompeo Leoni 2, è la stesura condivisa di un protocollo disciplinare in grado di sintetizzare le istanze di visibilità e valorizzazione del panino italiano comuni a tutti gli esponenti del settore: un valore da preservare e diffondere attraverso gli ambasciatori del gusto che, come Nino, condividono la necessità di affermare la qualità e l'identità.

Nuova parentesi milanese, dunque, per il meusaro di corso Camillo Finocchiaro Aprile: se Palermo rimane la città del cuore, il luogo più amato, non vi è dubbio che lo street food chef abbia trovato a Milano una seconda dimora, in termini di affettuosa popolarità. Oltre al successo riscontrato nell'ambito di Expo, infatti, il numero uno del cibo di strada nostrano è stato tra i protagonisti, negli ultimi mesi, di iniziative ed eventi prestigiosi, quali il cooking e degu show tenutosi in occasione della mostra dedicata al celeberrimo stilista Alviero Martini, che lo ha voluto accanto a sé quale intrattenitore d'eccezione.

Torna su
PalermoToday è in caricamento