Cronaca Carini

"Nessun abuso nel rilascio dell'agibilità all'ex Johnnie Walker di Carini": 4 assoluzioni

In appello è stata ribaltata la sentenza di primo grado con cui due funzionari del Comune, il proprietario del locale e un tecnico erano stati invece condannati. I fatti risalgono al 2012

Secondo la Procura, nel 2012 avrebbero rilasciato l'agibilità provvisoria all'ex "Johnnie Walker" di Carini anche se non ve ne sarebbero stati i presupposti. Un'accusa che in primo grado aveva portato a delle condanne per abuso d'ufficio e falso che ora, però, non hanno retto in appello: due funzionari del Comune, Benedetto La Bruzzo e Giovanni Randazzo, un architetto, Giuseppe Marcianò, e il proprietario del locale, Francesco Pipitone, sono stati infatti assolti. Il tribunale aveva invece inflitto un anno ai primi tre e sette mesi all'altro imputato.

Il collegio presieduto da Fabio Marino ha accolto le tesi degli avvocati Giuseppe Giambanco (che difende i due dipendenti pubblici), Giampiero Santoro e Maria Cocchiara.

In base alla ricostruzione dell'accusa i due funzionari del Comune avrebbe concesso l'autorizzazione al proprierario del "Johnnie Walker", su richiesta del suo tecnico, abusando del loro potere. Le difese hanno però dimostrato che La Bruzzo e Randazzo non avrebbero ottenuto alcun vantaggio dal rilascio dell'agibilità provvisoria. Inoltre, dopo qualche mese i due revocarono il provvedimento, proprio dopo aver accertato che non vi erano i requisiti per rilasciarlo. Argomenti che la Corte d'Appello ha ritenuto fondati e che hanno portato adesso alle assoluzioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nessun abuso nel rilascio dell'agibilità all'ex Johnnie Walker di Carini": 4 assoluzioni

PalermoToday è in caricamento