Cronaca Sferracavallo / Via Immanuel Kant

Blitz antiabusivismo a Sferracavallo, i vigili sequestrano 6 case

Operazione della polizia municipale in via Immanuel Kant, sigilli a 6 prefabbricati in legno. Denunciato il committente dei lavori. Interventi anche a Cruillas e all'Arenella. Nella zona di Villagrazia finisce nei guai un ventenne: aveva costruito una casa sul letto dell'Oreto

Le strutture sequestrate a Sferracavallo

Blitz contro l'abusivismo edilizio a Sferracavallo. I vigili urbani sono intervenuti in via Immanuel Kant per sequestrare sei unità abitative di 20 metri quadrati ciascuna. E' l'ennesima inchiesta disposta dal Comune sulle irregolarità urbanistiche in città. Si tratta di case prefabbricate in legno. Gli alloggi in questione - si legge in una nota - erano realizzati "con strutture in travi di pilastri di legno e tompagnate con blocchetti in pomice-cemento, ed erano infissi al suolo e collegati in linea con lastre in cemento e laminati di legno, per circa due metri di lunghezza". Il committente dei lavori, P.G. di 68 anni, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per abusivismo edilizio. La copertura delle casette era stata realizzata con legno coibentato e lamierino zincato.

Nell'ambito dei controlli urbanistici compiuti dal nucleo di polizia edilizia, sono stati sequestrati altre immobili e i rispettivi proprietari sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per abusivismo edilizio. Le strutture sono state realizzate senza le autorizzazioni comunali ed il nulla osta del Genio Civile. Sigilli in vicolo Cilio, a Villagrazia, in vicolo Parisi, a Cruillas ed In piazzetta Caruso, all’Arenella. In vicolo Cilio, è stato sequestrato un fabbricato di circa 150 metri quadrati in cemento armato e muratura, costruito all’interno di un lotto di terreno di circa 1.300 metri quadrati, in prossimità dell’alveo del fiume Oreto. Il proprietario D.G. di 20 anni è stato denunciato alla Procura della Repubblica per avere edificato senza permesso di costruire, tra l’altro, in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico.

In vicolo Parisi invece, per mancanza di permesso di costruire e nulla osta del Genio civile è stato denunciato all’autorità giudiziaria P. M. di 45 anni committente delle opere e proprietario di un immobile abusivo, costruito all’interno di un lotto di terreno di circa 1.100 metri quadrati delimitato da recinzione e cancello d’accesso carrabile. L’immobile, elevato fino al primo piano, è stato realizzato in cemento armato intelaiato e muratura, con  copertura piana. Durante il sopralluogo gli agenti, hanno riscontrato che al  piano terra , esteso circa 120 metri quadrati, si stavano completando i lavori agli impianti di illuminazione e di riscaldamento.

In piazzetta Caruso, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, è stato accertato l’allestimento - all’interno di un immobile preesistente - di un solaio intermedio tra un primo piano ed un sottotetto, collegato con scala in cemento armato. Per le violazioni urbanistiche, il proprietario T.A. di 66 anni, è stato denunciato all’autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz antiabusivismo a Sferracavallo, i vigili sequestrano 6 case

PalermoToday è in caricamento