menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli immobili abusivi pronti per la demolizione a Bagheria

Gli immobili abusivi pronti per la demolizione a Bagheria

Bagheria, stretta contro gli abusi edilizi: "Pronti a demolire immobili sulla spiaggia"

L'Amministrazione guidata da Patrizio Cinque (M5S) ha deciso di accelerare sulle pratiche insanabili. Le prime due costruzioni che spariranno sono quelle che si trovano a meno di 150 metri dalla battigia della Playa, in corso Italia

Stretta contro l’abusivismo edilizio a Bagheria, che presto "saluterà" due ecomostri vicino alla spiaggia della Playa di corso Italia. L’Amministrazione guidata dal sindaco Patrizio Cinque (M5S), per accelerare sulle pratiche insanabili, ha indetto alcune conferenze di servizio per individuare gli immobili costruiti senza autorizzazioni a 150 metri dalla battigia e demolirli. Per due costruzioni (in foto) il responsabile dell’abuso, si legge in una nota, ha infatti ricevuto l'ordinanza di demolizione ed entro i 90 giorni previsti dalla legge non ha prodotto alcuna documentazione e non ha provveduto ad abbaterle autonomamente. Di pochi giorni fa la notizia dell'approvazione all'Ars del Testo unico per l'edilizia, votata senza l'emendamento dell'onorevole Fazio.

Lo scopo degli incontri, ai quali hanno partecipato l’assessore all’Urbanistica Claudio Caviglia e i funzionari comunali che si occupano delle materia, è quello di intensificare i lavori e i procedimenti amministrativi che porteranno rapidamente alla demolizione degli immobili abusivi. Durante le conferenze di servizio si è stabilito un iter procedurale per semplificare e accelerare i lavori, come nel caso dei due che si trovano nei pressi della Playa. "Il lavoro sinergico con gli uffici è stato molto proficuo – dichiara l’assessore Caviglia - e presto inizieranno le demolizioni sulla costa".

"L'indirizzo politico che abbiamo dato è stato quello di aprire la città al mare, aumentare gli accessi, liberare la costa e la spiaggia da quegli immobili abusivi insanabili. Sono già stati individuati - spiega il primo cittadino - 94 edifici dal confine comunale ovest del fiume Eleuterio fino al centro urbano della frazione di Aspra". Le conferenze di servizi riprenderanno nei prossimi giorni per interessarsi anche delle altre aree già individuate (lato est), dal centro urbano di aspra fino al confine est sino al confine con il comune di Santa Flavia, zona Capo Zafferano".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento