rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Acqua dei corsari

"Finanziere abusava dei bimbi durante gli allenamenti di calcio", salgono a 9 vittime: via al processo

L'udienza preliminare per Gianfranco Cascone, brigadiere delle fiamme gialle e mister in un campus di Acqua dei Corsari, è stata fissata per il mese prossimo. Dopo la denuncia di due fratellini, gli inquirenti hanno scoperto che l'imputato avrebbe palpeggiato anche altri piccoli

Avrebbe approfittato degli allenamenti di calcio per abusare sessualmente dei ragazzini che frequentavano un campus di Acqua dei Corsari. Per il "mister", come lo chiamavano, Gianfranco Cascone, 54 anni e brigadiere della guardia di finanza, adesso è stato fissato il processo: l'udienza preliminare, davanti al gup Ermelinda Marfia, si terrà all'inizio di aprile.

L'inchiesta - coordinata dal sostituto procuratore Giorgia Righi - era partita dalla denuncia di due fratelli di 10 anni che avevano raccontato ai loro genitori che l'imputato li avrebbe pesantemente palpeggiati e che lo avevano fatto arrestare in flagranza, il 12 agosto scorso. Cascone avrebbe però abusato anche di un bimbo di 9 anni e, dopo le indagini, le presunte vittime sono diventate in tutto nove.

Il finanziere ha ammesso di aver toccato i piccoli, ma negando fermamente di averlo fatto nelle parti intime e soprattutto di essersi fatto toccare a sua volta, riconducendo "l'origine dei suoi comportamenti delittuosi alla particolare frustrazione emotiva conseguente alla sue separazione coniugale", come aveva spiegato al gip Nicola Aiello durante l'interrogatorio di garanzia.

"Il mister mi toccava nella piscina e io credevo fosse un gioco..."

Alcuni degli abusi sono stati ripresi dalla squadra mobile grazie a delle telecamere. I ragazzini avevano riferito che il "mister" a volte avrebbe mascherato i suoi comportamenti come dei giochi, tanto che uno dei bambini che aveva denunciato avrebbe capito di essere vittima di una violenza sessuale solo dopo aver fatto una ricerca su internet: "Ho pensato che quello che mi aveva fatto il mister fosse un gioco - aveva detto infatti ai poliziotti - poi ho controllato su internet cosa fanno i maniaci ai bambini e mi è spuntato che i maniaci fanno finta di giocare con i bambini come ha fatto il mister con me".

Uno degli episodi denunciato dal bimbo sarebbe avvenuto in una piscina gonfiabile: "Il mister fa il bagno con noi... Mi ha chiesto subito di sedermi su di lui - aveva riferito ai poliziotti - io mi sono seduto, cosa dovevo fare? Era capitato altre volte con un altro bambino, che a volte non si vuole sedere sul mister e si mette a urlare dicendo che il mister gli ha toccato il sedere. Questo è successo lo stesso giorno che è successo a me, dopo di me". Proprio la testimonianza dei due fratelli e le immagini filmate nel campus hanno spinto gli inquirenti a pensare che il finanziere avesse potuto abusare anche di altri bimbi. E infatti adesso sono diventate 9 le presunte vittime che, durante l'udienza preliminare, se lo vorranno, potranno costituirsi anche parte civile.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Finanziere abusava dei bimbi durante gli allenamenti di calcio", salgono a 9 vittime: via al processo

PalermoToday è in caricamento