menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giusto Francesco Palazzotto

Giusto Francesco Palazzotto

Abusi su due ragazzini, nuove accuse contro il novizio: "Mi ha toccato in auto"

Dopo il racconto di un'altra presunta vittima si aggrava la posizione di Giusto Francesco Palazzotto, dell'Ordine dei Cusmaniani. La Procura gli contesta anche la detenzione di materiale pedopornografico sul suo pc. La difesa: "Colpa di un virus"

Non solo un tentativo di adescamento come aveva raccontato inizialmente ai pm: il novizio dell'Ordine dei Cusmaniani, Giusto Francesco Palazzotto, 46 anni, che stava compiendo il suo percorso di fede nella chiesa del Cuore eucaristico di Gesù, in corso Calatafimi, avrebbe anche tentato di abusare di lui. Il racconto di uno dei ragazzini che frequentavano la parrocchia, secondo cui, durante un viaggio in macchina verso Monreale, sarebbe stato toccato dall'indagato, aggrava adesso la posizione giudiziaria di Palazzotto.

Il procuratore aggiunto Salvatore De Luca e il sostituto Chiara Capoluongo gli hanno infatti contestato anche questo nuovo capo d'imputazione che, in prima battuta, non era emerso. Il novizio, interrogato, si è difeso spiegando di ricordare l'episodio, ma ha negato di aver tentato qualsiasi approccio sessuale verso l'adolescente. Palazzotto, studente di Teologia, si trova agli arresti domiciliari dal 9 settembre scorso. In base alla ricostruzione degli inquirenti, avrebbe abusato di alcuni minorenni (tutti di età inferiore ai 16 anni) raccontando loro che lo spirito di una donna vogliosa di appagare i suoi desideri sessuali si sarebbe incarnato in lui e che loro avrebbero dovuto aiutarlo a placare queste voglie.

Il novizio avrebbe adescato le sue presunte vittime attraverso la chat di Facebook e ad alcune avrebbe chiesto foto delle loro parti intime in cambio di ricariche telefoniche. Le indagini sul caso sono ormai quasi concluse. Si aspettano solo alcuni accertamenti legati a delle immagini pedopornografiche che sarebbero state ritrovate sul pc di Palazzotto. Lui ha spiegato ai pm che le foto sarebbero finite sul suo computer a causa di un virus.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento