menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ingresso della Squadra Mobile

L'ingresso della Squadra Mobile

"Ti regalo le scarpe", adesca e palpeggia dodicenne: condannato

Il gup Nicola Aiello ha emesso una sentenza di condanna a 5 anni per Antonino Albanese, 70 anni. L'episodio risalente allo scorso 10 agosto è avvenuto nei pressi di via Roma, dove i "Falchi" della polizia lo hanno arrestato

Condannato a 5 anni di carcere per aver adescato e palpeggiato un ragazzino di 12 anni. Questa la sentenza del gup Nicola Aiello nei confronti di Antonino Albanese, il pensionato di 70 anni arrestato la scorsa estate in flagranza di reato. L'uomo lo aveva avvicinato nei pressi della stazione centrale con la promessa di acquistargli un nuovo paio di scarpe, ma una volta fatto salire in macchina lo ha condotto in una traversa di via Roma, lontano da occhi indiscreti. Una volta a bordo dell’abitacolo avrebbe iniziato a toccargli le parti intime fino a quando i "Falchi" lo hanno ammanettato.

Gli agenti di polizia, il 10 agosto, lo avevano già adocchiato mentre fermava alcuni giovani vicini a una fermata del bus di piazza Giulio Cesare. Insospettiti dal suo atteggiamento lo hanno seguito, notando tutta la scena: il settantenne ha fermato il giovane, originario della Guinea Equatoriale, e dopo un breve colloquio in strada lo ha fatto salire a bordo dell’auto. Una volta arrivati in una stradina nei pressi del supermercato Lidl, le forze dell’ordine sono intervenute non appena l'uomo ha iniziato ad abusare di lui.

I poliziotti hanno poi dovuto inseguire il giovane africano, spaventato per quanto accaduto e convinto di aver fatto qualcosa di male. A coordinare le indagini delle sezioni della Squadra Mobile guidate da Carla Marino e Rosaria Maida sono stati il procuratore aggiunto Salvatore De Luca e il sostituto Federica La Chioma. Secondo alcune indiscrezioni il dodicenne, sbarcato in Sicilia qualche mese prima di quel brutto episodio, sarebbe fuggito all’estero con l’intenzione di raggiungere alcuni suoi familiari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento