rotate-mobile
Cronaca Uditore-Passo di Rigano / Via Giovanni Battista Tiepolo

Abbandonano rifiuti a Uditore, residenti lo segnalano ai vigili: camion "beccato" due volte in poche ore

Un mezzo è stato prima sorpreso in via Tiepolo e l'indomani in via Beato Angelico grazie ai controlli congiunti effettuati da vigili e Rap. Sono scattate due multe da 600 euro, una per ogni episodio. In 4 mesi oltre 2.500 le sanzioni

Ieri pomeriggio, dopo un mese di controlli da parte di Rap e della polizia municipale, gli agenti del nucleo decoro e ambiente li hanno “scovati” in via Tiepolo, vicino alla scuola media Setti Carraro, mentre scaricavano da un camion e abbandonavano illecitamente rifiuti organici, misti e grosse quantità di scatoloni. Stamattina, un’altra pattuglia ha fermato lo stesso mezzo, recidivo, in via Beato Angelico, sempre nel quartiere Uditore. La ditta proprietaria del mezzo è stata sanzionata entrambe le volte con una multa di 600 euro. I controlli sui vari conferimenti anomali in via Tiepolo sono scaturiti dalle segnalazioni sia da parte di alcuni residenti, che da parte degli equipaggi Rap che subito allertato il dirigente dell’Area, ha avvertito il nucleo della polizia municipale per le attività di competenza, verifica e controllo del territorio.

In 4 mesi oltre 2.500 multe

Continua così l'azione di contrasto ai conferimenti illegali in tema di rifiuti. Dal primo gennaio 2023 al 30 aprile 2023 il personale dipendente dall’unità organizzativa nucleo decoro e ambiente, attraverso l’acquisizione di alcune riprese video, ha elevato sul territorio comunale 2.546 sanzioni con annesse comunicazioni di notizie di reato. Insieme alla Rap, settimanalmente, in area “porta a porta” sono stati effettuati oltre 377 controlli, sia sulle unità abitative che nei pubblici esercizi commerciali, per verificare se venisse eseguita correttamente la raccolta differenziata secondo il calendario. In questo caso sono stati emessi oltre 160 verbali. Ai confini della città, in aree periferiche dove la raccolta viene effettuata attraverso i cassonetti, le pattuglie hanno effettuato 242 accertamenti, con controlli e appostamenti: 130 le sanzioni amministrative con importi vari (166, 333 e 600 euro).

Todaro: "Abbandono di rifiuti senza sosta"

"Nonostante le azioni intraprese da parte della polizia municipale, a cui va il mio ringraziamento - dichiara il presidente della Rap Giuseppe Todaro -  e nonostante gli interventi costanti da parte delle maestranze della Rap che mette in campo giornalmente delle squadre per ripulire le strade dalle discariche, il trend dei conferimenti illegali su strada continua senza sosta. Oltre il danno d’immagine e il danno all’ambiente - continua Todaro - vi è un aggravio di costi, che ricadono inevitabilmente sulla collettività, determinato da prestazioni di lavoro straordinario aggiuntive, anche con attrezzature tecniche specifiche (quali pale meccaniche) per eliminare le considerevoli quantità di abbandonati che spesso, a poche ore dall’intervento, si ripresentano con la stessa mole".

Le zone più colpite

I siti della città maggiormente esposti a questo fenomeno, dove indisturbati scaricano interi camion, che arrivano anche dai comuni limitrofi, sono quelle corrispondenti alle vie di ingresso in città, prioritariamente nella zona di via Galletti e via Guglielmini (lato Villabate) a Sud, e nella zona della carreggiata laterale di viale Regione Siciliana nella quale ci si immette arrivando dal lato Isola, Capaci, Carini. In più ultimamente si aggiunge, al quadro delle criticità, l’area a confine con il territorio di Monreale, nonché l’area corrispondente alla linea di ingresso alla città dal lato di Altofonte/Villaciambra e dal lato di Sferracavallo.

Gli interventi della Rap

"Il fenomeno della 'migrazione' dei rifiuti - spiega la Rap - oltre che dai comuni limitrofi, viene generato dall’interno, da chi si ostina a non volere fare la raccolta differenziata e quindi abbandona i rifiuti per terra o in alternativa cerca il cassonetto più vicino o utilizza i cestini gettacarte come contenitori. A tutto ciò si aggiungono le discariche di rifiuti ingombranti che sorgono in città praticamente ovunque, anche nelle aree servite dalla raccolta indifferenziata, frutto del diffuso malcostume di disfarsi del rifiuto e degli ingombranti fuori da ogni regola. Tutti siti anch’essi oggetto di cadenzati interventi con pala meccanica, gru e autocompattatore al seguito. Si pensi che Rap da gennaio a oggi ha rimosso su strada 44.505 pezzi di rifiuti ingombranti. Dall'1 al 7 maggio su 101 vie sono stati rimossi 2.554 pezzi di ingombranti, troppi, considerato che Rap mette a disposizione del cittadino, un numero verde (800237713) per prenotare il ritiro gratuito a domicilio, fino a 5 pezzi, e 7 Centri comunali di raccolta dislocati in tutta la città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandonano rifiuti a Uditore, residenti lo segnalano ai vigili: camion "beccato" due volte in poche ore

PalermoToday è in caricamento