Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Aggressioni operatori sanitari, Aasi chiede sostegno psicologico

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

L’Aasi, attenta alle problematiche quotidiane del servizio urgenza emergenza regionale ed alle questioni sanitarie ad esso collegate inerenti il benessere degli operatori e dei cittadini – utenti. Con riferimento ai continui fatti di cronaca che dal Nord al Sud d’Italia vedono coinvolti in aggressioni fisiche, verbali, sempre più frequentemente, gli operatori del servizio sanitario regionale ( autisti soccorritori, Oss, infermieri, medici) . l’AASI, a firma del presidente, Dr. Stefano Casabianca, chiede, l’attivazione del servizio di supporto psicologico a tutela del benessere degli operatori, sia pubbliche che privati nonché volontari, coinvolti sistema dell’emergenza urgenza sanitaria della regione Sicilia.

Tale servizio già attivo con procedure standardizzate presso varie agenzie ed enti di altre regione per favorire il benessere psicologico degli operatori coinvolti di eventi critici. nonchè la tutela legale gratuita per le vittime di aggressioni da parte dell'assessorato alla salute, inoltre la creazione presso l'assessorato alla salute della regione sicilia di un osservatorio permanente sugli episodi di violenza contro gli operatori sanitari Dr. Stefano Casabianca - Associazione Autisti Soccorritori Italiani

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressioni operatori sanitari, Aasi chiede sostegno psicologico

PalermoToday è in caricamento