Cronaca Piazza Verdi

Arriva al cinema “A bigger splash”: l'anteprima il 24 al Rouge Et Noir

PalermoToday ti invita all’anteprima del nuovo film di Luca Guadagnino che si terrà alle ore 20,30 alla presenza del regista, del sindaco Leoluca Orlando e di altre personalità. A disposizione 150 biglietti omaggio: ecco come ottenerli

Una scena del film

E' terminata l'attesa. Tra una settimana esce al cinema il nuovo film di Luca Guadagnino “A bigger splash”. PalermoToday ti invita all’anteprima del film che si terrà il martedì 24 novembre alle ore 20,30 al Rouge Et Noir (piazza Verdi, di fronte al Massimo) alla presenza del regista, del sindaco Leoluca Orlando, dell’assessore regionale al Turismo Anthony Barbagallo e di altre personalità di spicco siciliane (il film è stato girato integralmente in Sicilia).

Per prenotare il tuo posto in sala scrivi una mail a: info@luckyred.it. Nell'oggetto della mail scrivere “Anteprima A Bigger Splash”: ogni mail dà diritto massimo a due biglietti, e bisogna indicare nome e cognome dei partecipanti. A disposizione ci sono 150 biglietti.

IL FILM - “A bigger splash” è un film di Luca Guadagnino con un cast internazionale: Ralph Fiennes, Dakota Johnson, Matthias Schoenaerts, Tilda Swinton  Aurore Clement, Lily McMenamy, Elena Bucci e con Corrado Guzzanti (GUARDA IL TRAILER).

La leggenda del rock Marianne Lane è in vacanza sull’isola vulcanica di Pantelleria con il compagno Paul quando arriva inaspettatamente a interrompere la loro vacanza Harry, produttore discografico iconoclasta nonché suo ex, insieme alla figlia Penelope, provocando un’esplosione di nostalgia delirante dalla quale sarà impossibile mettersi al riparo. Fra risate, desiderio e rock’ n’r oll, A Bigger Splash è un ritratto sensuale che   deflagra in violenza sotto il sole del Mediterraneo.

NOTE DI REGIA - All’origine di A Bigger Splash ci sono un triplo desiderio e un duplice rifiuto. StudioCanal mi avvicinò dopo l’uscita di Io sono l’amore chiedendomi di dirigere un rifacimento di La piscine di Jacques Deray. Alla prima richiesta risposi “no grazie”. La cosa mi fu riproposta dopo un mese e io dissi nuovamente di no. Quando tornarono da me per una terza volta mi ricordai di uno dei miei motti e cioè che ai desideri altrui si deve venire incontro. “La piscina”, che uscì nel ’69 mentre esplodeva la Nouvelle Vague in molti paesi, con un decisivo cambiamento di linguaggio e stili, è un film antitetico a quel momento storico. Ma parlava di desiderio, di quattro persone chiuse in una stanza mentale che è la villa in cui si svolge l’azione. Di temi che mi attraggono: la rinuncia, il rifiuto, la violenza nei rapporti tra le persone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva al cinema “A bigger splash”: l'anteprima il 24 al Rouge Et Noir

PalermoToday è in caricamento