Amg, interventi da Tommaso Natale a Borgo Ulivia: riattivati 200 punti luce

Proseguono le attività di manutenzione sugli impianti di pubblica illuminazione in tutta la città. Il presidente Butera: "Lavori soprattutto su lampioni più datati che, proprio per questa ragione sono maggiormente soggetti a guasti e richiedono attività più frequenti"

Un intervento consistente ultimato in cabina Tommaso Natale, altri lavori effettuati da via Messina Marine a Borgo Ulivia. Proseguono, con la riaccensione di circa 200 punti luce, le attività di manutenzione sugli impianti di pubblica illuminazione, assicurate in tutta la città da AMG Energia.

Gli operatori della società partecipata del Comune, hanno definito la riparazione di uno dei trasformatori della cabina di pubblica illuminazione “Tommaso Natale”. Si è trattato di un intervento complesso e importante che ha garantito il funzionamento di 80 punti luce nella zona compresa fra via Costantino e Partanna Mondello, che era già stata interessata da lavori nelle scorse settimane per la presenza di un guasto di ingente entità su entrambi i circuiti che alimentano i punti luce della zona.

“Le attività di manutenzione sono costanti soprattutto sugli impianti più datati che, proprio per questa ragione sono più soggetti a guasti e richiedono attività più frequenti, spesso in tempi ravvicinati”, spiega il presidente di AMG Energia Mario Butera. Un’altra zona oggetto di costante attenzione da parte della società per gli stessi motivi è quella della costa sud della città, dove è stato definito un intervento per garantire il funzionamento a punti luce alternati degli impianti di via Messina Marine e traverse, in particolare fra la via Diaz e l’ospedale Buccheri La Ferla: è in fase di programmazione, comunque, un ulteriore intervento con l’esecuzione di scavi e attività su un dispositivo della cabina di pubblica illuminazione per il ripristino del funzionamento pure del secondo circuito.  

Riparato anche un guasto a Borgo Ulivia: è stato riattivato uno dei due circuiti che alimenta 80 punti luce nella zona compresa fra le vie Sanfilippo, dell’Airone e Camico e contestualmente è stata avviata un’attività per il ripristino di singoli punti luce spenti. “Si tratta di piccoli interventi specifici, dalla riparazione di componenti elettrici alla sostituzione di trasformatori, che completano le riparazioni dei circuiti e che avvieremo anche in altre zone della città”, sottolinea il presidente Butera. E’ in corso, inoltre, un intervento per la riparazione di due guasti di bassa tensione nella zona di Torrelunga, compresa fra via Cirincione e via Pianel, e in via Atlante a Mondello.

Tra le criticità, invece, sono stati disattivati 12 punti luce in centro storico nella zona di piazza Rivoluzione-via Schiavuzzo: i cavi di alimentazione, che si trovano al di sotto delle basole della pavimentazione, sono stati danneggiati ad opera di imprese terze. Il problema è stato scoperto dagli operatori di AMG Energia durante la riparazione di un guasto: l’intervento eseguito ha consentito di riaccendere una parte degli impianti e ha reso necessaria la disattivazione dei punti luce interessati dal danno. Rimangono spenti 4 punti luce in via Schiavuzzo, 5 in piazza Rivoluzione, uno in cortile Celi, 2 in via Garibaldi. Il ripristino potrà essere eseguito con un intervento straordinario di cui è stata data già comunicazione al Comune di Palermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Annientata la Cupola di Cosa nostra: arrivano 46 condanne, inflitti oltre 4 secoli di carcere

Torna su
PalermoToday è in caricamento