Venerdì, 30 Luglio 2021

VIDEO | Festino, il carro della Santuzza è pronto a spostarsi ai Quattro Canti

Il passaggio avverrà nella notte del 12 luglio lungo il Cassaro e già dal giorno dopo palermitani e turisti potranno ammirarlo all'Ottagono del Sole dove resterà fino a giorno 15

Rosalia, assorta e sorridente, è lì ferma, tornata al suo splendore e pronta a muoversi e a mostrarsi in tutta la sua bellezza all'Ottagono del Sole. Dopo il restauro sotto le mani di 35 maestranze guidate dallo scenografo Fabrizio Lupo e condotti dalla Vm Agency Group di Vincenzo Montanelli in accordo con il Comune, il carro trionfale è pronto a spostarsi da piazza del Parlamento ai Quattro Canti. Il passaggio avverrà nella notte del 12 luglio lungo il Cassaro e già dal giorno dopo palermitani e turisti potranno ammirarlo nella piazza che fa da incrocio ai due principali assi viari della città, dove resterà fino a giorno 15. 

Un percorso che nella serata del 10 luglio sarà illuminato, alla presenza del sindaco Orlando, con l'accensione delle luminarie da Porta Felice a Porta Nuova. 

Anche quest'anno sarà un Festino, il 397°, diverso da quelli a cui siamo abituati da sempre. La pandemia continua a trasformare anche i riti più antichi. Per evitare assembramenti, infatti, non ci sarà il classico e solenne corteo del carro fino al mare. Solo alcuni eventi, dal tradizionale omaggio floreale del Corpo dei Vigili del Fuoco alla statua di Santa Rosalia posta in cima al Palazzo delle Aquile, ai solenni vespri pontificali, fino alle due installazioni luminose del progetto "Rosalia, Luce mia" ideato e prodotto da Stefania Morici.

A mezzanotte del 14 luglio in ogni angolo della città sarà possibile assistere allo spettacolo dei fuochi d'artificio che saranno esplosi da cinque diverse postazioni - Bandita, Sant'Erasmo, Acquasanta, Mondello e Sferracavallo, per evitare assembramenti in un unico luogo e consentire a tutti i palermitani di gridare Viva Palermo e Santa Rosalia. Giovedì 15 un elicottero dell'esercito sorvolerà Palermo trasportando la reliquia di Santa Rosalia con Monsignor Lorefice per la benedizione della città. 

E chissà in quanti, in cuor loro, chiederanno a Rosalia il miracolo di allontanare la nuova peste per tornare a farsi sospingere da quella danza che manca a tutti, più vicini e più uniti che mai, alla Santa che salvò Palermo. 


 

Si parla di

Video popolari

VIDEO | Festino, il carro della Santuzza è pronto a spostarsi ai Quattro Canti

PalermoToday è in caricamento