rotate-mobile
Cronaca

Aveva un permesso per realizzare il carro del Festino, evade detenuto dell'Ucciardone

Originario di Messina e ritenuto un carcerato modello, era stato scelto per partecipare alle celebrazioni in onore della Santuzza. Era volontario in biblioteca e impegnato nelle attività teatrali con la compagnia di Lollo Franco, direttore artistico del Festino

L'edizione numero 395 del Festino di Santa Rosalia sarà certamente ricordata perchè una delle più partecipate, per la pioggia che ha sopreso le migliaia di persone intente ad ammirare i fuochi d'artificio ma anche per un fuoriprogramma non da poco: un detenuto del carcere Ucciardone, in permesso, è evaso proprio durante le prove per il Festino. Si tratta di Alessandro Cannizzo, 44 anni, originario di Messina.

La pioggia non ferma il 395° Festino, in 500 mila per rendere omaggio a Santa Rosalia | VIDEO

L'uomo era tra i detenuti che erano stati scelti per partecipare alla realizzazione del carro trionfale della Santuzza. E' evaso sabato sera, ma la notizia si è appresa proprio durante le celebrazioni.

Il Festino di Santa Rosalia - le foto dei lettori

Era in permesso per le prove dello spettacolo e sabato sera avrebbe dovuto fare rientro all'Ucciardone, ma ha fatto perdere le sue tracce. I suoi compagni raccontano che aveva chiesto di potersi allontanare per andare in bagno ma è sparito. Cannizzo stava scontando una condanna per reati contro il patrimonio. In carcere era ritenuto un detenuto modello. Era volontario in biblioteca e impegnato nelle attività teatrali con la compagnia di Lollo Franco, direttore artistico del Festino. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva un permesso per realizzare il carro del Festino, evade detenuto dell'Ucciardone

PalermoToday è in caricamento